I AM IN LA

I AM IN LA HABANA CUBA.

ebbene si siore e ssiori siamo giunto all ultima tappa di uno straordinario viaggio intorno al mondo, sono infatti nella mitica CUBA!!! Dormo a casa di una coppia di anziani, amici cari di un ingegnere cubano, che guarda caso era seduto con me nell aereo.

Juana, la signora mi ha fatto un caffe con la macchinetta italiana, ed era sublime come a casa!!!

HABANA…..

Ed e la citta piu bella!! gli edifici hanno la pittura scrostata, lo stato non interviene, le strutture sono tutte decadenti, ma camminare per le strade dell LA HABANA E UNA SENSAZIONE UNICA. sembra di stare in un film, girato in una epoca ovviamente nella quale non ho mai vissuto.

Ti senti vuoto e per forza di cose se sei vuoto sei anche leggero. una leggerezza naturale. senza mercedes e BMW, FERRARI e macchinoni, la gente non ostenta nessun lusso e non ti guarda con pregiudizi estetici. una citta sogno. una citta libera, pero se vogliamo prigionera della sua liberta per tanti altri motivi, di cui parlero nel libro…

e adesso scusatemi ma vado nella piazza della Rivoluzione a godermi la manifestazione dei lavoratori, i quali vengono mandati dalle prioprie imprese a manifestare.

primo maggio a LA HABANA, MASSY CI PENSI??

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

10 risposte a I AM IN LA

  1. giordana scrive:

    x umberto
    CIAO UMBERTO grazie per esserti preso la briga di sbirciare questo blog. la tua domanda da adito ad una risposta lunga, ma qui a CUBA prolungarsi in un internet point non e ne facile ne economico. per cui ti dico solo che la mia vita ha sempre avuto un senso, sempre credimi. ho sempre lavorato come architetto e l ho fatto con piacere, ho sempre avuto storie sentimentali molto passionali e intense, ho viaggiato e ho sempre avuto una famiglia che nonostante i musi lunghi e le partaccie mi ha protetta e cullata anche da lontano. prima di partire per questo viaggio era molto felice, adesso lo sono un po di piu.
    la ricerca di posti nuovi, gente differente, meraviglie, avventure per il mondo era dettata dalla mia inquietudine cromosomica, come direbbe qualcuno, e non per la mancanza di un senso rispetto alla mia vita. la mia religione e la mia educazione mi hanno sempre portato ad averne uno.
    ti saluto e spero di leggerte ancora.

  2. giordana scrive:

    foto si o foto no?
    una curiosita qui a LA HABANA non si vedono le foto che ho messo. nel resto del mondo si vedono?

  3. Elena scrive:

    foto no
    Purtroppo le foto non si vedono neanche da Napoli!
    Spero che ci aggiornerai presto, siamo curiosi di concretizzare visivmente ciò che ci racconti.
    Buon viaggio e buon ritorno a casa, dove sicuramente ti aspetteranno a braccia aperte!!!
    Ti conosco solo virtualmente, ma posso assicurarti che riempi la vita delle persone con la frizzantezza della tua personalità.
    Ciao Elena da Napoli

  4. GIORDANA scrive:

    ELENA
    A BARCELONA purtroppo non mi aspetta nessuno. torno nella mia casa vuota e silenziosa, ma sono felice cosi…. ne ho davvero bisogno.
    gli amici se qualcuno si ricordera di venire all aereoporto bien y si no…bien tambien.

  5. GIORDANA scrive:

    ELENA
    A BARCELONA purtroppo non mi aspetta nessuno. torno nella mia casa vuota e silenziosa, ma sono felice cosi…. ne ho davvero bisogno.
    gli amici se qualcuno si ricordera di venire all aereoporto bien y si no…bien tambien.

  6. elena scrive:

    Buon rientro
    Avevo capito che ritornando facessi capolino a Napoli!!!!!!!!
    Comunque non preoccuparti sarai in compagnia delle tue esperienze maturate in questi mesi e poi……………. ci saremo sempre noi del blog a non farti sentire sola!
    Ciao

  7. Alfonso scrive:

    Ciao Giordà!
    Ciao carissima,
    spero ti ricorderai di me,,,sono stato uno dei tuoi ultimi ospiti prima dela partenza(ricordi il mitico 0-5 contro l’udinese?!?).
    Non ho mai scritto ma ti ho sempre seguito,anzi nei miei 2mesi a Berlino spesso mostravo il blog ad amici dicendo:”guarda ke personaggi assurdi frequento…io…”(ovviamente in inglese).

    …buon ritorno a casa(barcà)..e forse ci si rivede per il concerto dei coldplay…a presto!

    ps.=per il 25 aprile sono stato finalmente ad un concerto dei24grana…”solo cu tte”live strepitosa!

  8. Emilia scrive:

    Ciao piccina!!
    Ciao piccola pazza scapestrata, come ti butta sorella?
    Io come già ti ho detto mi sono trasferita in Kalabrialand (mea culpa, mea culpa!!) e finalmente da poco ho ripreso ad usare la scatola magica, grazie alla quale almeno virtualmente, viaggio con te in lungo ed in largo x il Mondo…!
    Non so xkè non mi arriva + la tua posta e quindi ho dovuto “cercarti”!
    Per ora ti sbaciukkio, sono appena tornata dal travaglio e sono a pezzi (tipo puzzle da 3000 pz!) ma appena ho un attimo di tranquillità ti riakkiappo.
    Ciao bimba e ben tornata a “casuccia-quasi-tua”….

    McEmilia

  9. Paola scrive:

    Domanda
    Ciao. Sono nuova in questo blog. Ho letto con interesse lo svolgersi del tuo “Architectour” ma mi viene spontanea una domanda… Parli di tour di architettura, di interviste ad architetti, ma poi leggo e rileggo e vedo solo un bel viaggio che tutti noi vorremmo fare, bellissimi posti ed esperienze esaltanti, ma alla fine nulla di più di quello che ci mostra Licia Colò in “Alle falde del kilimangiaro”. Allora mi chiedo, dov’è l’architettura? A parte qualche foto che sinceramente non mi parla più di tanto non vedo un interesse profondo per la materia Architettura quanto ne vedo invece, ad esempio, per la bambolina trixie. Questo ti dirò mi fa riflettere, perchè per me l’architettura è altro, è una passione, un amore, un qualcosa che fa parte di me e di cui non posso fare a meno di parlare, di dividiere con gli altri, di apprezzare e amare. Se potessi farlo io un viaggio così non mi perderei una delle opere antiche, moderne e contemporanee, e lascerei perdere la polinesia in favore di altre mete. Certo, so che mi tirerò addosso le ire funeste di tutti, però vorrei capire. Grazie. Paola.

  10. Elena scrive:

    x Paola
    Ciao Paola, non devi preoccuparti delle ire degli altri, è solo il tuo modo di vedere le cose!
    Però, nel leggere il blog forse ti sarà sfuggito che Giordana parla spesso di due libri in cui riporterà tutte le considerazioni sul viaggio intrapreso. Penso, sinceramente, che l’amore per l’architettura non escluda l’amore per la natura in cui le architetture sono immerse e le diverse culture dei popoli che le hanno plasmate.
    Ciao e piacere di aver fatto la tua conoscenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *