La cultura

Finalmente i giovani italiani scendono in piazza, per ricriminare il diritto alla cultura.

La cultura […] è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere il proprio valore storico, la propria funzione nella vita, i propri diritti, i propri doveri. (A. Gramsci, Socialismo e cultura)

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La cultura

  1. matteo scrive:

    fosse “solo” il recriminare il diritto alla cultura…
    Purtroppo è per difendere un’idea, quella di un’istruzione libera, meritocratica e non asservita alle leggi di mercato. La forza di una nazione sta nella capacità di programmazione e quindi di previsione: per questo “la scuola”, l’istruzione, dovrebbero beneficiare di quante più risorse possibile e non sottostare ai dictat di un bilancio economico positivo.
    Ma per fare questo occorre una classe dirigente/politica lungimirante e non accecata dagli interessi personali.
    Perciò goditi la tua Germania, tu che puoi.
    In fondo questo poco di sole in più a noi costa tanto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *