LET IT SNOW!!!! Eh

LET IT SNOW!!!!

Eh si! Qui a Londra ci si e’ svegliati con una bellissima spruzzata di bianco! Il freddo e’ tanto ma in compenso negli studi in genere c’e’ un clima tropicale.

Un breve post per dire che Rosy ha finito un lungo post sul curriculum e che io, chiaramente mi sono scordato di portare con me questa mattina! Prometto di farlo domani!

La discussione che si e’ aperta sulla quantita’ di pecunia necesaria per fare il salto e’ molto interessante e ci impegniamo a parlarne a breve!

Purtroppo nella stanza dove viviamo ora internet non c’e’ piu’ (il tipo al quale rubavo la wi-fi) si deve essere fatto furbo!) quindi ancora per un po’ i post saranno discontinui…..ma non abbandoniamo!

Un saluto a tutti quelli che stanno per arrivare……..vi aspettiamo! sorrisone

Filippo e Rosy

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

19 risposte a LET IT SNOW!!!! Eh

  1. Rita scrive:

    x Enrica
    opss..scusa forse ho fatto un po’ di confusione ..non lavori nel campo dell’architettura!?.. cmq grazie per tua risposta!
    So che sarà dura ma non intendo mollare!!

  2. enrica scrive:

    x Rita
    Sono laureata in architettura Rita e questo può trarre in inganno, ma non faccio l’architetto….
    🙂

    Enrica

  3. Pier Andrea scrive:

    x Daniel
    Cazzo Nevica!
    il mio giardino era bianchissimo, una meraviglia svegliarsi cosi.
    Ok: ARB thing.
    Guarda Daniel, io non so se per l’esame di stato da Ingegnere Edile-Architetto e’ la stessa cosa.
    io l’esame di stato per Architetti lo avevo fatto nel 2002 e qui e’ stato “sufficente” inviare un certificato del MIUR (Ministero Universita’…) che attestasse che io avevo un diploma di laurea di 5 anni e l’esame di stato superato.
    Ad ogni modo negli studi uk (ma tu lavori gia’?) c’e’ sempre qualcuno a cui chiedere informazioni.
    Nel certificato del MIUR c’era scritto che i due anni richiesti erano inclusi nell’esame. In pratica se in Italia devi fare i due anni di praticantato prima dell’esame allora ti toccano pure qui, senno’ vai tranquillo e ti iscrivi senza problemi.
    La neve. Che figata!

  4. enrica scrive:

    x vedere la neve
    Per vedere la neve a LONDRA, su camvista:

    http://www.camvista.com/england/london/index.php3

  5. franco_73 scrive:

    x rita
    ciaooo rita…ecco di descrivo l’esperienza del fratello di una mia amica…lui architetto è andato in london per un mese o poco più ha lavorato in un bar per migliorare il suo inglese ..poi si è presentato presso studio di foster per un colloquio e lo hanno preso anche se poi ha cambiato studio dove fa più l’architetto….quindi forse potrebbe essere un’idea quella di lavorare un po come cameriere o altro cosi da migliorare l’iglese e poi buttarsi nei colloqui!!!
    ciaooo
    f

  6. Filippo scrive:

    bank account
    Un informazione che credo possa essere utile a tutti….se volete aprire un Bank Account senza tanti problemi. Allora andate da Lloyds….e’ sufficiente un indirizzo di Londra ed un datore di lavoro……ed e’ fatta! 🙂 Io l’ho appena aperto mentre Rosy ha gia’ ricevuto tutti i documenti via posta! Ciao!

  7. Rita scrive:

    x Franco..Daniel… ecc
    si Franco.. infatti pensavo pure io all’inizio di fare altro lavoro per imparare lingua (l’importante è che riesco a mantenermi) dopo però, risolto problema inglese, resto sempre una neolaureata in cerca di lavoro… cmq è chiaro che gli studi assumono pure neolaureati (se no come si fa a iniziare) solo che volevo capire se con stipendio da neo riesco a mantenermi. (rivolgo la domanda a Daniel)
    Per il momento il problema più grande è capire quanti soldi servono!!
    Fatti 4 conti a me esce una cifra assurda..

  8. enrica scrive:

    x rita
    Daniel prende un botto di soldi, non so se va sempre a finire così bene….

  9. enrica scrive:

    x rita / i conti
    Anche a me esce un cifrone….

  10. Pier Andrea scrive:

    stipendi
    occhio ragassuoli che in Uk nessuno vi dira’ mai quanto guadagna.
    E’ una specie di tabu’, di regola non scritta.
    E la gente si offende.
    Se volete capire quanto si guadagna
    potete andare su:
    http://www.hays.com/common/
    salary-survey-archive.aspx
    Considerate il salario annuo lordo quindi toglietene il 30% e dividete per 12 ed avrete il netto mensile.
    Se siete a contratto verrete pagati a settimana (£ lorde/ora x ore settimanali x 52 settimane (in un anno) = stipendio annuo lordo).
    Un po complicato ma con delle diapositive magari…

  11. lu scrive:

    x tutti
    CAVOLO CHE PAURA CON STì SOLDI….
    E IL CV,IL PORTFOLIO,L’INGLESE,LA CASA/STANZA…………………………….
    AIUTOOOOOO
    cmq grazie a tutti quelli che rispondono e a quelli che praticamente hanno le mie stesse problematiche!
    buona giornata da MI(c’è il sole…ma non doveva nevicare anche qui???!!!)
    sciaoooo
    lu

  12. Rita scrive:

    grazie…
    grazie Pier Andrea.. ho visto il sito e riesco a mantenermi!! (se i miei conti sono giusti).
    volevo solo un chiarimento: neolaureata part II; abilitata part III…..giusto? ho capito bene? cmq quando sarò in uk non chiederò a nessuno quanto guadagna!! grazie mille per avvertimento.

    allora comincio a sparare una cifra:
    1700 euro per stare un mese a londra in camera doppia (quindi ho calcolato prezzo camera diviso due) senza lavorare con corso inglese di 3 ore al giorno, volo a/r, cibo, abbonamento mensile trasporti, qualche divertimento…

    X lu
    capire se si hanno i soldi è il primo passo.. poi viene curriculum, casa , ecc..

  13. Pier Andrea scrive:

    x Rita
    si il discorso Part II-Part III piu’ o meno e’ quello.
    Per i soldi, dipende da quanto paghi la stanza e dove e’ (x via dell’abbonamento Tube=Zona 1-2 o anche 3?).
    Qui non ci sono molti riferimenti fissi, tutto dipende… anche la council tax dipende dalla zona, dal piano in cui abiti, da quante persone vivono li…
    Dipende ma comunque se ti trovi alle strette escludendo le 3 ore/giorno di corso di cui parli + 7 ore di sonno ne rimangono 14 in cui puoi trovarti un lavoretto part-time.

  14. rosy scrive:

    salary
    solo due paroline veloci…le indicazioni sugli stipendi di PierAndrea vanno bene, pero’ ricordatevi che , almeno da quello che ho sentito nei colloqui, valgono alla lettera per gli architetti di qua o per chi ha un’ottima padronanza della lingua (Daniel ad esempio, che ha la mamma inglese). Solitamente per uno straniero che fa la sua prima esperienza lavorativa e che non parla perfettamente l’inglese le cifre sono un po’ piu basse (a discrezione del datore di lavoro), cioe’ viene considerata sempre l’esperienza che uno ha e piu meno loro cercano di inserirti nella fascia corrispondente inglese, pero’ diciamo che per il primo lavoro si tende ad abbassare un po, per intenderci fanno la differenza con che ha le stesse caratteristiche professionali ma di madrelingua e con esperienza in UK.
    Con questo non voglio scoraggiarvi, gli stipendi rimangono comunque alti e vi permettono senza dubbio di mantenervi.

  15. lu scrive:

    x tutti
    mi sa che vendo la yaris!!!!
    naturalmente farò di tutto x mettere da parte il possibile….i soldi si devono trovare…al massimo vendo un polmone!!!!(chissà quanto me lo valutano lassù a londra???!!!)
    scherzi a parte…anche x questo ci tenevo ad incontrarvi….x capire in che direzione muovermi…
    ciaooo
    lu

  16. Rita scrive:

    x Rosy e Pier Andrea
    grazie mille per indicazioni e consigli!!!!!

  17. enrica scrive:

    e un BEL placement?
    Non so se può risultare interessante, ma ho trovato una lista di studi che si offrono per il famigerato praticantato di due anni (o almeno credo). Mentre leggevo pensavo a Rita, non sarebbe male come training. Non ho idea se sia retribuito o meno, ma ho sentito alcuni amici, è forse un buon modo per entrare, vedere e magari rimanere:

    Training to be an architect involves periods in the work environment undertaking practical training and experience in addition to the time spent in University. Many organisations are willing to assist in the training process by offering placement opportunities. Some of these are listed below. Contact the organisations directly using the contact details given.

    Organisation:Barton Willmore Partnership Reading Ltd.
    Opportunity: Part 1 and 2 year out placements
    Location: Reading, London and Bristol
    Contact: Nigel Normington, nigel.normington@bartonwillmore.co.uk
    Further details: http://www.bartonwillmore.co.uk

    Organisation: Oxford Architects.
    Opportunity: Part 1 and 2 year out placements
    Location: Oxford, London and Bristol
    Contact: Charles Webster , c.webster@oxford-architects.com
    Further details: http://www.oxford-architects.com

    Organisation: RTKL-UK ltd.
    Opportunity: Part 1 and 2 Architectural Assistants
    Location: London
    Contact: Human Resources, hr_Europe@rtkl.com
    Further details: http://www.rtkl.com

    Forse ho scritto la cavolata del secolo, chiedo quindi agli esperti se una ipotesi del genere per i neo laureati è percorribile o meno.
    Anche solo per cultura personale così mi chiarisco finalmente la faccenda del placement….

    Enrica

  18. Rita scrive:

    Caspita!!
    Enrica.. appena ho letto quello che hai scritto mi è venuta in mente una cosa: non è che questo placement è l’esperienza lavorativa che fanno gli studenti di architettura a Londra?? cioè (mi si è accesa la lampadina) mi ricordo che tempo fa mia amica che vive a london mi ha chiesto se durante l’uni avevo lavorato e fatto esperienza…io ovviamente ho detto no.. e lei si è meravigliata perchè dice che li tutti fanno tirocinio da studenti.
    Può essere?? chiedo agli esperti. Se è così forse non posso andare io.. credo sia aperta solo a studenti uk. Appena becco mia amica chiedo.
    Non so se l’ho sparata pure io….

  19. enrica scrive:

    boh
    Non ne ho idea e vorrei proprio scoprire che cavolo è sto placement che me lo trovo sempre sotto gli occhi….