Il nostro Grande Fratello in confronto……

Io e Rosy non ci volevamo credere……..

ieri sera e’ iniziato il nuovo Grande Fratello inglese. I nostri Taricone, Gatta Morta ealtri… messi a paragone con gli esseri entrati nella casa inglese ieri sera potrebbero sembrare giovani professori con Q.I. al di sopra della norma.

Allora….segue breve descrizione degli elementi:

2 sorelle (gemelle), tanto appariscenti quanto stupide di eta’ imprecisata…..che si sono presentate con minigonna ginecologica e lecca lecca bianco e rosa…unici suoni emessi urla e “my god di qua, my god di la”

sosia di Victoria Beckam……non ho parole…..ispirarsi ad una totale incapace e’ peggio di quanto potessi immaginare

una sessantenne ex Headhunter….che alla vista delle due gemelle…pare abbia detto…..”mannaggia a me e quando ho lasciato il club di Bridge!”

-una ragazza che sventolava con orgoglio la sua disoccupazione e l’amore profondo per i soldi……al suo arrivo la totale nullita’ credeva di essere sul tappeto rosso di Cannes!

una sosia di Amy Winehouse…..non so che dire….

una ragazza (ma Rosy l’ha scambiata per un maschio) vestita da pagliaccio con capelli di tutti i colori…….piercing ovunque e una voce che a confronto Franco Califano poteva sembrare uno del coro delle voci bianche!

-ma il pezzo grosso…..in tutti i sensi…un essere tanto brutto quanto simpatico , una bisessuale ( specificato chiaramente dalla presentatrice sessantenne ) cicciona e con i baffi …….la mia preferita!

Dei ragazzi ancora nulla……credo entreranno presto…..ma se il buongiorno si vede dal mattino……

che dire? sembrava davvero un circo con i fenomeni da baraccone…aspettavo l’arrivo dell’uomo salsiccia…

peggio del peggio che avevamo visto in Italia….

Per tutti quelli che sono o saranno a Londra a fine Giugno……ci sara’ una mostra di progetti di Zaha Hadid

ZAHA HADID ARCHITECTS

Forthcoming Exhibitions

Design Museum, 28 Shad Thames, London, SE1 2YD, UK

29 June – 25 November, 2007

www.designmuseum.org

Have a nice day guys and take care!

Filippo

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

33 risposte a Il nostro Grande Fratello in confronto……

  1. rosy scrive:

    Xelisa
    ciao elisa
    purtroppo sei la millesima che ci fa queste domande e dovremmo sempre ripetere le stesse cose…ma tranquilla basta che tu ti legga i nostri post da novembre e quelli dei lettori e vedrai che troverai piu’ o meno tutto quello che ti serve per trasferirti e trovare lavoro come architetto a londra.
    In bocca al lupo

    rosy

  2. Nunzia scrive:

    Curiosità
    Un architetto freelance qui in Italia è un architetto iscritto all’ordine, in possesso di Partita IVA e che versa i suoi contributi all’Inarcassa?
    In Inghilterra invece?

    Saluti Nunzia

  3. Angelo scrive:

    Lavorare in UK
    Ciao Rosy e Filippo,
    non sono un architetto e sono capitato qui per caso. Complimenti per la scelta di vita (che condivido da 5 anni).
    Scrivo perchè ho notato sul vostro blog che molti giuovini architetti vi scrivono per chiedere consiglio su come lavorare in UK. Io vivo e insegno a NOTTINGHAM e ho numerosi amici architetti con studi…se qualcuno è interessato per links o posso aiutare in qualche maniera (accomodation, lingua, etc) girate per favore la mia mail?
    angelo.bisignano@ntu.ac.uk
    grazie

    PS: se capitate in the East Midlands, birra + carbonara sono garantite.

  4. marcobxl scrive:

    Riviste per annunci lavoro e affitti?
    Ciao ragazzi!l’esame di stato è andato (ma sull’esito..beh non diciamo nulla,almeno per ora).mi serve urgetemente il vostro aiuto.vorrei farmi prendere a londra due riviste,una di annunci di lavoro e una di affitti, per vedere come vengono scritti e “farmi la bocca” agli annunci,sapete indicarmi dei giornali?io ricordo “loot” per gli affitti ,giusto?o era solo un sito?ciao!

  5. Filippo scrive:

    riviste…e carbonara…..
    Per Angelo

    Come non risentire del richiamo di una carbonara? Grazie della disponibilita’….e’ molto bello da parte tua aiutare tutti i “giovini” che stanno per arrivare!!!!

    Per Marcobxl

    Incrociamo le dita Marco! Per quanto riguarda una buona rivista di annunci….ti consiglio assolutamente Gumtree! Versione cartacea e web (www.gumtree.com)

    Ciao!

  6. stellina scrive:

    reinderizzare la chiamata al cellulare con skype
    http://www.skype.com/intl/it/products/callforwarding/

  7. marcobxl scrive:

    incrociamo tutto l’incrociabile…
    ..come sopra.Grazie Fil. e grazie anche a Angelo per aver risposto alla mail.mi ha fatto pensare ad una cosa:è buona cosa puntare duretto alla “City” escludendo a priori o comunque considerando secondari altri studi siti in altre città “minori” tipo Nottingham,Manchester ecc..?Londra ha senza dubbio un gran fascino (anche e soprattutto per chi come me non ci è mai stato).Quindi mi viene da chiedervi questo e anche un altra cosa:che pensate voi d una soluzione del tipo:scegliere citta piu piccola per trovare lavoro “piu facilmente” si fa per dire e dopo un tot mesi cercare lavoro nella city?io per il momento punto a Londra,ma solo gli stupidi non cambiano mai idea…attendo pareri..oggi pomeriggio sono fuori per un rilievo quindi vi leggero’ stasera,have a nice friday!

  8. marcobxl scrive:

    Sorry…
    ..errore di battitura…intendevo dire “puntare dIretto” NON “dUretto” (e toglietevi quei ghigni dalla faccia daje…)

  9. rosy scrive:

    xmarco
    Ciao Marco

    ma ho capito bene…tu non sei mai stato a Londra?
    da come parlavi del volerti trasferire pensavo che la conoscessi bene….
    Se e’ cosi’ ti do un consiglio…
    Non ti trasferire assolutamente senza prima esserci andato e possibilmente senza averci soggiornato per un po’ di tempo…intendo non andarci per 3-4 giorni, ma almeno
    qualche settimana….Londra e’ una realta’ assolutamente affascinante e stimolante ma ti posso assicurare che e’ durissima da affrontare, perche’ ti piomberanno addosso una caterva di nuovi meccanismi e un sistema di vita totalmente differente in tutto dal nostro. E se ti butti in tutto questos enza prima sapere che cos’e’ riski davvero di rimanere scioccato…Pensa che io ho vissuto ugualmente qsto shock, pur avendo ci gia’ vissuto per diverso tempo qualche anno fa
    Scusami se mi permetto di darti questo consiglio non richiesto, non voglio assolutamente scoraggiarti, anzi, ma davvero se non hai idea di cosa sia questa citta’ ti consiglio vivamente di affrontarla a piccole dosi prima di fare il grande passo…

  10. marcobxl scrive:

    xRosy
    Ciao Rosy,
    non ti preoccupare,non mi sento per nulla offeso,posso capire che possa sembrare ingenuo da parte mia voler partire per un posto “ignoto” e capisco cosa intendi. il fatto è che questa mia voglia di partire è molto piu’ di un semplice capriccio(come magari molti potrebbero pensare),è uno step obbligatorio che voglio fare,sono convinto che non sia facile ma anche che sia necessario per diventare il professionista che voglio essere,mi rendo conto che questo discorso puo apparire da sognatore,ma vabbè…e sul fatto di trasferirmi in un botto in effetti il mio progetto è di trasferirimi per un mese circa,e fare girare CV,e alla fine del mese vedere che ne viene fuori.la cosa sicura è che voglio partire,e ho deciso una meta,Londra.Comunque ti ringrazio Rosy per il consiglio,ti assicuro che ci pensero’ seriamente,ora devo scappare per il rilievo,ciao a tutti! ps: chiunque voglia contattarmi per i fatti proprio (per consigliarmi o insultarmi) il mio indirizzo è marcobxl@hotmail.com

  11. dav scrive:

    x marcobxl
    Ciao Marco, consiglio pratico, sembri un sognatore, magari anche di cuore… portati qui a Londra una donna o la solitudine, esacerbata dalla sovraesposizione degli stimoli (non sempre positivi) che la metropoli puo’offrire, rischiera’ d’ucciderti. A meno che non ti attirino le inglesi… creature sciatte programmate per la riproduzione incontrollata a combustione alcolica. Io sono stato salvato da una ragazza dell’est ma i primi due anni nonostante lavoro appagante e soldi a palate ho piu’volte meditato l’autosoppressione… La vera grande sfida nel trasferirsi qui e nel farlo in completa solitudine. Non son tutte rose e fiori, everywhere

  12. Rita scrive:

    dico la mia…
    …non penso che chi si vuole trasferire nella city pensi che sia tutto rose e fiori ….però penso sia importante avere l’ obiettivo del trasferimento sempre in mente e pure sognare un po’!
    Cioè quello che voglio dire è che mentre si va a vedere la città, si passa li un po’ di settimane per conoscere la realtà londinese (a piccole dosi come giustamente dice Rosy) non bisogna mai perdere di vista l’obiettivo che si vuole raggiungere.
    E’ come quando ci si iscrive all’uni… si pensa alla laurea senza sapere quali e quante difficoltà bisogna superare.
    Poi se ci si rende conto che non è quella la propria strada…. allora si cambia obiettivo!!
    Ciao a tutti!!!

  13. lu scrive:

    x dav
    ma povere inglesi!!!!
    e che mai ti avranno fatto???!!!
    cmq io il passo di londra(se lo farò) lo farò sola!!!
    che faccio…aspetto di fidanzarmi per partire???
    immagino sia dura…come dici tu…ne sono convinta, e so che il tuo è un avvertimento…
    ma Londra chiama!!! e qui si scalpita..

    😉
    ciaooo
    lu

  14. marcobxl scrive:

    sognatore..ma sognatore pratico!
    Ti ringrazio dav per la sincerità!che dire,probabimente un pò sognatore lo sono davvero..altrimenti non avrei scelto questo mestiere…ma personalmente credo che alcuni viaggi,almeno per un pò di tempo,breve o lungo,è giusto farli da soli.Per fortuna ho una splendida ragazza che conosce questo mio desiderio da quando mi conosce,quindi sinceramente il “fattore compagnia”non mi spaventa..e poi vuoi che non conosca qualcuno per bersi una birra in compagnia?nun me conosci!
    Scherzi a parte,so benissimo che un passo cosi importante ha molte difficoltà..non per niente seguo con grande stima i vostri consigli!

  15. Filippo scrive:

    bersi una birra?
    ..dimmi dove e quando..io ci sono! 😉

  16. Roberto scrive:

    Sul “salto” verso i propri sogni
    la mia opinione in 2 (mila….) parole:

    personalmente ho affrontato il salto verso Londra con un desiderio profondo e preciso nell’animo. Ero stanco dell’Italia con tutte le sue contraddizioni e non mi interessa granchè la tiritera “ma in Italia abbiamo il sole, abbiamo i paesaggi, abbiamo questo e quell’altro…”. Magari prima o poi mi dovrò ricredere ma il punto è che ho imparato che la vita va vissuta in tempo reale, senza pensare troppo al domani lontano ( magari al domani prossimissimo ) altrimenti non ci si muove. Quando sono partito avevo passato quasi 2 anni a pensare al salto ma poi alla fine tutto è avvenuto all’improvviso perchè quello era il momento giusto, Punto e Basta, niente formule speciali o regole particolari. Credo che nella vita non valga a nulla il rimpianto, l’importante è il desiderio. Il desiderio è ciò che ti spinge a creare, il desiderio è quello che ti spinge fuori dall’ignavia. Seguire i propri desideri è quello che ti riempe davvero la vita. Quindi l’unica regola forse è quella di seguire il proprio istinto. Se non è il desiderio di cambiare la propria vita che vi spinge a venire a Londra, allora lasciate pure perdere. Ma se avete davvero voglia di mettervi nuovamente in gioco allora fate pure il salto. Tutto il resto è aria fritta, ognuno si può fare le proprie idee su ogni posto del mondo. Magari l’Italia fa schifo a qualche Neozelandese, magari dobbiamo cominciare a pensare che Londra non è l’Inghilterra, magari dobbiamo cominciare a pensare che Milano e Londra non sono poi tanto diverse. Magari dobbiamo cominciare a guardare bene intorno a noi e vedere che gli inglesi “inglesi” ( cioè chi è nato qui ) hanno una vita pressocchè identica a quella di noi italiani ( amici, lavoro, matrimonio e figli ) e che anche se fossimo in afghanistan magari ci lamenteremmo di come è difficile fare nuove conoscenze. Insomma…questa città non è un mostro, è semplicemente una grande città con tutti i difetti di una quasi megalopoli. Ecco, magari non sono arrivato a 2mila parola ma siamo li…
    un saluto e mi accodo a Filippo per la birra!

  17. marcobxl scrive:

    Milano e Londra non sono poi cosi diverse…
    Ringrazio Roberto per il bell’intervento,anche se non ho capito una cosa Roberto:Sei partito dopo 2 anni di pensamenti vari,ma a Londa ci eri gia stato?Comunque penso che Rob abbia colto nel segno,Londra è nè più nè meno di una qualsiasi altra città,opportunità simili.difficoltà simili.Solo che forse (e dico forse,anche se molti vostri post e commenti mi danno conferma)Londra offre più opportunità o perlomeno offre delle opportunità decenti per provare a crescere professionalmente,provare a vivere per i fatti propri..perchè forse se avessi una minima speranza di riuscire a vivere per conto mio con quel che prendo qui a Milano,lo farei,starei qui a vivere-lavorare-imparare…ma…qui non si impara…si è ridotti a fare i disegnatori,e non si puo’ sopravvivere con quel che si prende..e allora mi dico “meglio fare la fame a Londra che qui”,perchè qui ora come ora ho la certezza di non potermi permettere di vivere da solo (e a 30 anni passati non è piacevole,e anche me ne vergogno),a Londra probabilmente faro’ la fame,probabilmente passero’ un mese in ostello lercio o magari trovero’ un monolocale squallido…ma sarà il MIO monolocale,se capite cosa intendo.
    Sia chiaro Rosy,che rispetto assolutamente i tuoi/vostri consigli,anzi li tengo ben da conto.
    Una postilla per concludere,settimana scorsa c’era Renzo Piano al Politecnico,io lavoravo,ci è andata la mia ragazza per scrivere un articolo;sapete che disse O’Renzo ?”Partite,partite subito,prendete la valigia e partite domani” (non letterale,ma il senso era quello)…io non prendo mai per oro colato le parole di nessuno,ma forse noi ragazzi di oggi ci facciamo un po’ troppi problemi? Huge hug to everybody

  18. rosy scrive:

    Xmarcobxl again
    ..caro marco…io sono perfettamente daccordo su quello che dici, io ho lasciato l’italia per le identiche ragioni che hai menzionato. Trovavo assolutamente inconcepibile a trent’anni e dopo anni di università e di gavetta negli studi non poter avere una vita ‘normale’ senza essere aiutata economicamente dai miei genitori. In più è anche vero che agli studi non interessa avere persone pensanti, professionisti voglio dire, ma solo schiavi. E’ per questo che è difficile crescere ed imparare. So che qualcuno può trovare forti queste affermazioni, so che qualche realtà positiva esiste, ma sono eccezioni, e purtroppo pochi hanno la fortuna di beneficiarne. E mi sento di dire questo ancor più dopo aver lavorato qua. E’ quasi imbarazzante osservare il livello di professionalità che esiste in inghilterra, imbarazzante perchè se solo provo a paragonarlo ad alcune situazioni che ho vissuto in italia ( e che ho visto vivere da tantissimi miei colleghi ) mi vengono i brividi. Un altro pianeta, un pianeta in cui noi siamo dei professionisti che offrono la loro intelligenza, e non degli eterni stagisti che devono quasi ringraziare chi gli da lavoro. Ma a parte questo io volevo metterti in guardia perchè quello che ha detto Dav è la pura verità ( compresa la descrizione delle ragazze inglesi ). Ha descritto la situazione perfettamente. Quando noi abbiamo deciso di trasferirci abbiamo scelto Londra principalmente perche io ci avevo già vissuto e per me era più facile riinserirmi ed aiutare Filippo, evitando magari di andare a lavorare al Mac Donalds, cosa che magari avrei dovuo fare in un paese completamente nuovo e di cui non conoscevo la lingua. E a trent’anni suonati non è proprio il massimo…ma se non fosse stato per questo, e soprattutto se fossi stata sola, avrei scelto sicuramente la Spagna, dove le possibilità di crescita xun architetto sono ottime e la qualità di vita molto più alta che a Londra…Stando qua ti accorgi si che hai la possibilità di crescere e guadagnare, e secondo me un’esperienza a Londra è consigliabile a tutti, ma con l’andare del tempo realizzi che vivere qua per sempre è veramente dura, ci sono cose che alla lunga ti mancano…Soprattutto se vieni solo..E QUESTO E’ UN DATO CHE FA ASSOLUTAMENTE LA DIFFERENZA NELL’AFFRONTARE UN’ESPERIENZA A LONDRA…a qsto proposito ti consiglio di leggerti i post e la storia di Federico, nell’altro blog da Londra. L’ideale è secondo me avere anche idea di cos’è Londra e di cosa sono altre città europee che comunque possono dare ottime opportunità senza tutti i disagi che ha Londra. Comunque ti ripeto, non è un volerti scoraggiare, anzi, se hai questo sogno in testa DEVI ASSOLUTAMENTE REALIZZARLO! Solo non vorrei che da qsto blog venissero fuori solo gli aspetti entusiasmanti di un’esperienza che è anche fatta di enormi difficoltà e che si creassero facili entusiasmi…Cerca di venire qua prima, prova a fare un mese e a vivere la quotidianità ( a propos Lu credo che lo farà ad agosto…). Magari ( se non l’hai già fattto e se puoi..) fatti un giro a Madrid,a Barcellona, a Parigi.. Scegli una città non per sentito dire o perchè è di moda, ma anche perchè ha colpito il tuo cuore! Insomma, credo che saprai bene interpretare il mio messaggio… io non credo che tu sia un ingenuo, sei un sognatore, ma lo sono anche io, e sinceramente non mi piaccione le persono che non lo sono nemmeno un po’…Se non hai dei sogni da inseguire che vivi a fare?

  19. Rita scrive:

    Piccola osservazione
    A proposito di solitudine (a Londra), penso che questo blog è geniale (oltre che per le tante notizie tecniche e non che date) perché da la possibilità di conoscere nuovi “amici”!! ….trovo bellissimo che spesso vi riunite per bere una birra!!!!!!
    BRAVI E DIVERTITEVI!!!

  20. franco_73 scrive:

    info
    curiosità siete stati a questa mostra?

    com’era?
    ciaoo
    f

    LONDRA 18-20 MAGGIO 2007
    DEEPP_PROJECT

    l’inaugurazione della
    mostra è prevista per
    sabato 19 maggio alle ore 18.00

    la galleria: Lightgallery

    5° Porchester Place London W2 2BS T

    opening: May 19th from 7.oo pm

    exhibition: may 18th – 20th 2007_ from 11.00 am to 9.00 pm

  21. franco_73 scrive:

    info2
    ragazzi voi ospitate tipo b&b architetti e/o ingegneri dall’italia che vogliono visitare londra o per un futuro di lavoro?
    ciaooo
    f

  22. rosy scrive:

    b&b
    ciao franco 73
    a parte che noi viviamo in un monolocale
    se ci mettessimo ad ospitare tutti quelli che ci contattano per venire qui a londra praticamente non avremmo piu’ una vita privata…
    scherzi a parte, purtroppo e’ impossibile ospitare tutti per ovvi motivi, ma se ti interessa ti posso fornire dei nominativi di signore italiane che affittano camere per prezzi ragionevoli.
    fammi sapere

  23. b&B scrive:

    io, io!!
    ciao Rosy!!
    io avrei anche torvato una sistemazione a Londra, ma forse la mia coinquilina del mio apt. qui a milano è interessata ad un b&b a londra x l’estate…
    graaazieee!
    ciao
    lu

  24. B&B altra richiesta scrive:

    Anche a me..
    ..interessano B&B di signore italiane ..per agosto…..
    ma i prezzi ragionevoli sarebbero?.. così mi faccio una idea (o confermo la mia).
    Ciao!

  25. rosy scrive:

    camere a londra
    io conosco una signora che affitta camere ad Holloway, a casa sua. in una doppia carina con bagno si paga circa 15 p per notte, senza prima colazione, a testa. non credo che esistano a alberghi a queste cifre. La zona e’ anche ben collegata, perche’ a 5 minuti da king’s cross. Inoltre conosco un’altra ragazza italiana che vive con i suoi 2 bambini a willesden green e solitamente ha una camera che affitta per brevi periodi, ma sinceramenta il prezzo preciso non me lo ricordo, anche se mi sembrava non fosse troppo alto. Ad ogni modo questi non sono bed and breakfast, nel senso che non vi fanno la prima colazione, ma sono semplicemete persone che hanno delle camere in piu’ e le affittano, il che rimane in assoluto la soluzione piu’ economica a londra, se considerate che un albergo ai limiti della decenza vi costa almeno 30 pounds per notte. Comunque appena posso vi mando in privato i riferimenti di queste persone. Un altra signora italiana che affittava camere la conosceva silvia, ma io ora sinceramenet i dati non li ho piu’…

  26. rosy scrive:

    ..ancora camere a londra
    comunque per tutti quelli interessati ad un alloggio consiglio la sezione accomodation di
    http://www.italianialondra.com
    ci sono molto spesso annunci di camere per brevi periodi, solitamente con altri ragazzi italiani.

  27. lu scrive:

    grazie x b&b
    grazie!!
    se poso essere utile, ho chiamato
    la signora lilly(la signora di silvia) e torna in italia il 17 agosto x 2 settimane ( se ricordo bene) quindi la stanza che affiterebbe ci sarebbe fino al 16.. e dopo queste 2 settimane.

    grazie
    lu

  28. Filippo scrive:

    X LU
    NON CI CREDERAI!!!!!!!!!!
    I ragazzi che ti affittano la stanza per Agosto……io e Rosy li conosciamo bene! Max e’ mio collega! Sei capitata non bene…benissimo cara LU!!!! Vedrai che ti troverai….se vuoi farti un’idea di chi e’ Max….scorri alla pagina del BBQ e cerca quello che cucina le salsiccie!!!!! 😉

  29. LU scrive:

    x filippo
    sììììì!!
    me lo dissero uora uora del BBQman 😉
    x la serie londra è un paesello e ci si incontra tutti in questo blog!!!
    sono veramente contenta e fortunata!!
    ORA SCALPITO DAVVERO!!!!!
    ps1 x Mad la foto della casa è il salvaschermo del mio pc!!!!
    ps 2 portfolio finitoooo

  30. marcobxl scrive:

    Ao’!A’ Lu che botta de…Lucky strike
    A Lu guarda che questa è davvero ìna gran botta de…ehm..Fil,Rosy,mi suggerite un termine un po’ piu’ “british” per indicarmi la fortuna di questa ragazza?PS per Rosy,che mi dicevi qualche giorno fa che Lu sarebbe venuta a Londra,lo ben so!ormai possiamo dire che Lu è il mio “agente a l’Havana”,ho gia dato indicazioni a riguardo…beh,comunque,condivido quanto hai detto l’altra volta…testare le città di persona e scegliere,purtroppo mi scontro con l’ostacolo del vil denaro,quindi per ora di “giri di ricognizione” non se ne parla,il mio “programma”prevede una visita in ottobre-novembre,magari gia con qualche contatto di lavoro.In ogni caso,per ora si ricomincia,domani,ma qui a Milano,per qualche sporco euro in più da metter via,ma il posto non sembra male,chissà che non ne esca fuori qualcos’altro di interessante.See you soon guys,have a nice evening!

  31. Rita scrive:

    X Lu …X Rosy
    Beneeee luuu, che bella notiziaaa… 🙂

    Grazie Rosy per le info su B&B!!!

  32. franco_73 scrive:

    thanks..b&b
    grazie rosy per le info…volevo portare la mia girl per un weekand a londra e volevo sapere un po i prezzi…ancora grazie
    ciaoooo
    f