Il fine settimana e`

Il fine settimana e` finito prima ancora che avessi il tempo di rendermi conto che fosse iniziato!!! Sabato trascorso all’insegna di bucato, spesa e dvd serale (Anger mengement _ con A. Sandler e J.Nicholson) e domenica avventurosa escursione in Peak District. Il posto e` veramente stupendo… non quanto la campagna toscana ma poco ci manca….

L’invito era per una tranquilla passeggiatina sotto il volubile sole inglese che, nelle sue saltuarie apparizioni, e` solito manifestare tutta la sua potenza.

…Eravamo lungi dall’immaginare che seguendo il sentiero la nostra tranquilla passeggiatina si sarebbe trasformata in puro climbing!!! Abbiamo camminato per 3.7 km in elevation per raggiungere la vetta della montagna con alto rischio per la mia persona dovuto alle poco adatte scarpe da ginnastica che avevo ai piedi. Lee e Tony erano dietro di me pronti a sorreggermi in caso di capitomboli improvvisi…. Le foto che vedete sotto le ho scattate appena arrivata in cima, con il cuore in gola, attingendo alle poce energie che mi erano rimaste, su una roccia ben ancora al terreno ma sospesa tipo quelle da cui precipita Willy il coyote per intenderci….

La vista dalla vetta e` talmente impressionante e meravigliosa che se non ci fosse il dolore alle gambe e ai piedi a ricordarti il sacrificio fatto, potresti dimenticare tutta la fatica d’un tratto….

Totale km “camminando”: 8.7

Condizione fisica fine giornata: Pessima con dolori ovunque

Spettacolo: Mozzafiato

baci

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Il fine settimana e`

  1. andrea il cambridgiano scrive:

    Anche io in Britain
    Ciao Paola,
    Anche io sono arrivato in Inghilterra dopo la laurea (nel mio caso in Ingegneria Civile Trasporti). Anch’io ho vinto una borsa di studio simile a Leonardo, , che si chiama IN TIME 36. Cosi’ lo scorso giugno sono arrivato a Cambridge e ho fatto un internship per 6 mesi. A quel punto, il mio boss mi ha offerto un proper job per un anno. Ed eccomi qui… ormai un “camridgiano” vero e proprio.
    Il tuo blog e’ molto carino. Se hai voglia, fai un salto su
    http://cambridgiano.blog.tiscali.it
    Take care

  2. lana scrive:

    che fine hai fatto????
    …ti seguo sempre sul sito…e il fatto che tu non scriva da una settimana mi preoccupa…todo bien???…ops forse dovrei dire… it’s all fine?????…baci

  3. lorena scrive:

    la fila
    ciao paola!
    sono lorena, non so se ti ricordi….cmq tra le molte lettere che riceverai ti dicevo che sarei venuta a nottingham per un esame per il dottorato.
    mi hanno presa e inizio a giugno (d’estate…quando penso come nelle città italiane….a passeggiare lungo le strade non ci sarà un cane).

    ad ogni modo, a proposito della fila….impressionante!! penso mi metterebbe un pò di angoscia andare a Messa con uno che mi dice siediti qua fa così fa colà. e se uno non fa la Comunione…..lo obbligano?spero di no!!

    cmq…la fila….è una cosa per me davvero inconcepibile. e mi chiedo se riuscirò mai ad abituarmici dato che il mio istinto mi spinge a comportarmi in tutt’altra maniera. ricordo che alle medie due volte son caduta nella corsa per prendere i posti in fondo nell’autobus…d’altra parte era difficile che io, piccolina, riuscissi a mettere fuori combattimento i ragazzoni grandi e grossi.

    sicuramente gli inglesi mi guarderanno storto perchè, nonostante la mia buonafede, fare la fila per l’autobus significa per me andare contro natura. mi guarderanno male come io guardo male nei nostri treni le persone di colore che hanno l’abitudine di gridare.d’altra parte credo che se una persona va in una nuova terra deve rispettare le tradizioni del posto, altrimenti è meglio se se ne sta a casa.

    domanda: perchè non apri un forum?
    ciao
    lorena