Il segno che

Il segno che andavo cercando si e` presentato sotto forma di una ipotetica ghiotta occasione per il mio futuro. Nulla di certo, non per niente e` ipotetica. Ma vale la pena sperare.

Mi sento come un giocatore di Monopoli con i dadi in mano: con il tiro giusto ho la possibilita` di conquistare Parco della Vittoriasorrisone, con quello sbagliato Vicolo Stretto. deluso

Infondo la vita e` come un gioco ed oltre ai propri meriti, la componente fortuna gioca un ruolo fondamentale.

La partita e` iniziata, sono tutti attesa, e` il mio turno. Speriamo bene.confuso

Male che vada passando dal via ritiro i miei bei 20.000 $ e ricomincio da capo!!!!sorrisone

Kissesbaci

Paola

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il segno che

  1. fabry scrive:

    ok
    ah, molto bello. io intanto proseguo la mia ricerca di un appartamento a capo verde, cosa non certo facile per il momento dall’italia. e soprattutto credevo che i prezzi fossero più abbordabili. ma…anche da quelle partiil costo della vita si è alzato. beh! per me è ora di andare a nanna!
    Buena suerte por todos!!!

  2. la mamma di Fabry scrive:

    è bellissimo
    Frugando quà e là sul blog ho ritrovato te Paola e le bellissime foto di cui ci rendi partecipi, deve essere bellissimo il posto che stai visitando. Vivi la tua esperienza con la tranquiliità che ti viene data dal momento e non avere fretta ogni cosa avverrà che tu lo voglia o meno, e fatti guidare dall’istinto non pianificare altrimenti non assaporerai mai il gusto e la fragranza che emana la vita! In bocca al lupo. Clara