ferie? non pervenute

ma sciao sciao sciaooooooooooooooooooooo!!!!!!! in quanti siamo rimasti sulle sudate carte? una decina? sì, era una battuta…la deboscia tanto sospirata è ancora di là da venire, a quanto pare. appuntamento anche domani pomeriggio per un rilievino al volo…anzi, peggio, un controllino di un rilievino. l’aria condizionata continua a perturbarmi, ma abbiamo raggiunto un armistizio con collega e “capo”. dopo lunghe trattative ci siamo accordati su un onesto 24 gradi. nel frattempo attendiamo le ferie dedicandoci ad attività ludico-ricreative, quali la misurazione del giro vita dei componenti di tutto lo studio associato. con risultati clamorosi e per certi versi inaspettati, ma che proclamano impietosi la sconfitta a tavolino della prova costume.
ma veniamo a noi. cosa farà l’architettessa nelle cosiddette ferie? assodata oramai l’imbarazzante scarsità di pecunia, ecco i buoni propositi per le due settimane a venire, dato che le ferie succitate le trascorrerò a casina. liberamente ispirati agli appunti sulla mia agenda:
– rispolverare in modo significativo l’uso di Archicad
– preparare curriculum vitae in inglese (eh oh, un si sa mai)
– aggiornare il curriculum da seminare per gli studi di siena e provincia
– preparare il mio sito web (no non ci sono foto senza veli)
– riprendere a scrivere il mio romanzo
– lavare un giorno si e l’altro pure la panda (l’ho fatto per la prima volta sabato e vi assicuro che dà dipendenza…quel pistolone in mano che spara a una pressione di 10000 atmosfere…e giuro che non è invidia del pene)

ma per i fortunelli fortunelli proprio come me che passeranno le vacanze tra le mura domestiche, eccovi un piccolo manuale di sopravvivenza. dieci buoni motivi per essere felici (o meglio per non cadere in depressione) rimanendo a casa.
1) le città si svuotano, troverete comodamente posto per la vostra autovettura senza l’accompagno di coloriti santioni

2) potrete rivedere i vostri vecchi amici sfigati che sono rimasti a casa come voi
3) potrete andare a giro per le migliaia di paesini sperduti disseminati per ogni dove nel belpaese
4) chi ha la fortuna di avere un 35 come la sottoscritta, potrà trovare a prezzi accessibili, stagione 1984/1985, rimasugli di saldi nei negozi di scarpe
5) per chi si fosse perso puntate o intere stagioni di il commissario rex, sei forte maestro, amico mio, un medico in famiglia, l’avvocato porta, questa è l’occasione per colmare la lacuna; nei lunghi pomeriggi di canicola, le emittenti radiotelevisive propinano a chi sopravvive la crema delle stagioni televisive dal 1970 al 2000
6) potrete finalmente godervi l’inossidabile signora fletcher...e non sto scherzando, non mi toccate la lady di ferro portatrice sana di sfiga
7) potrete raccontare ai vostri nipoti e pronipoti di aver trascorso in città l’estate più calda dal decesso di cristo
8) potrete catafottervi delle file sulla salerno-reggio calabria o altrove
9) potrete godervi anche live le gare di liscio all’aperto e lanciarvi, partecipandovi in prima persona dopo una dozzina di mojitos…le più sane figure di merda che la sottoscritta ha fatto sono legate a opportunità del genere
10) potrete leggere il blog della sottoscritta (e scusate se è poco…)

ovvìa bellini vi saluto. scrivetemi che mi fate compagnia e scaldate questo povero pulcino arruffato dalla tramontana confezionata. baci sparsi 🙂

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a ferie? non pervenute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.