I CAME BACK AT

I CAME BACK HOME

Mentre scrivo ascolto All the same dei Sick Puppies, la colonna sonora del video free hugs. Mi piace da matti ascoltarla, rappresenta il mio abbraccio a tutti quelli che mi sono stati vicino in questa fantastica esperienza. Non so cosa sentire, o forse non so come esprimere quello che sento. Ce l’ho fatta, ho girato 18 paesi in una manciata di settimane. L’ultimo post, prima di partire, diceva che se non ce l’avessi fatta ad andare fino in fondo, sarei tornata a casa felice in ogni caso, perché non dovevo dimostrare nulla a nessuno, tanto meno a me stessa. Partivo per il gusto di farlo, non scappavo da nessuna situazione. Piango e non so perché, se è la paura del ritorno, confrontarmi in una società nella quale sono sempre stata una ribelle, se è la felicità di tornare a casa e abbracciare tutti.

Torno a casa dopo 8 mesi di viaggio intorno al mondo, non ho un lavoro, non ho quasi più risparmi sul conto, però in cambio ho un ragazzo che mi vuole bene e che prima non avevo e nella mente una serie di sorrisi che appartengono a persone distinte in ben 4 continenti e in più colori, sapori e odori, che nessuno mai mi porterà via.

Y quien me quite lo bailao!!!!que bien lo he pasado Dios mio!

Spero solo che la memoria non mi tradisca e mi accompagni nel secondo viaggio, che consiste nello scrivere tutto quello che è successo.

A volte mi chiedo perché la mia vita è cosi spericolata, senza tregua, così a volte estrema, così contro corrente e non trovo risposta, mi chiedo perché senza continui stimoli non so andare avanti….Ma va bene così, nonostante io abbia imparato a continuare a bere il latte in una tazza dove è appena caduto un insetto, a dormire sul pavimento in un corridoio di 50 cm di ampiezza, a farmi la doccia con un catino, a mangiare con le posate sporche di qualcun altro che non conosco, a soffrire freddo e calore a temperature indecenti, ad abbracciare un cobra e accarezzare un’aquila reale mentre si adagia sul mio braccio, a nuotare con gli squali, a fare immersioni nei cenotes, a cadere da una lancia in una cascata di 7 metri in New Zealand, a pensare di morire in un aereo domestico in Polinesia, che sbatacchia andando su e giù alla rinfusa, a vomitare per la puzza nei bagni pubblici cinesi, a rischiare la pelle e l’infarto sui motorini in Vietnam, a non poter respirare bene in Bolivia per i 3700 mt di altitudine, a tenere in braccio bimbi cambogiani che ti orinano addosso, a stare in un ospedale da sola nella disperazione più totale in Perù, a devitalizzare il mio primo e unico dente con un dentista che non parla quasi nulla di inglese in Thailandia, a passare Natale in ospedale con le flebo a Melbourne, a parte aver assorbito queste cose, ho imparato a non aver paura delle cose che non la meritano. Ma soprattutto ho imparato a volermi più bene e a stare sola con me stessa, che era quello che volevo.

Saluterò i cubani, pagherò la mia tassa aeroportuale e accenderò l’IPOD, selezionando qualche canzone nostalgica. Rotolerò durante la notte in tutte le fasi significative del viaggio, assaporando ancora una volta i magnetismi di un RTW.

Arriverò a Madrid e quando scenderò dal mio boeing, mi emozionerò, guarderò compiaciuta le hostess di Iberia ben truccate e ben pettinate, andrò nei bagni per una rinfrescata, indosserò la mia bella camicia pulita, fatta su misura dal sarto napoletano per le interviste di ArchitecTour, quella con le iniziali GQ sul polsino che tra poche ore stirerò, mi truccherò accuratamente per il grande momento.

Faro il cambio di aereo, che nel pomeriggio verso le 17, sorvolerà su Barcellona, guarderò la b che forma il fiume e senza accorgermene immersa nei miei pensieri, atterreremo al Prat. Abbraccerò Irma con tutte le mie forze e piangerò a intervalli con risate isteriche, fino alla porta di casa.

Con la camicia azzurra già sgualcita e il rimmel mezzo colato, girerò la chiave due volte a sinistra e entrando ringrazierò Dio.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

39 risposte a I CAME BACK AT

  1. giordana scrive:

    x paola val e elena
    paola vedi, è palese che non hai letto il blog negli ultimi mesi, perchè i riferimenti agli architetti intervistati ci sono, sono discreti ma ci sono, come sono state pubblicati commenti e foto delle loro architetture. mi dispiace ma sembra proprio che tu te li sia persi…spulcia e troverai!!! E chiaro che sarebbe bello avere tempo per commentare le interviste, le sensazioni e tutto cio che ha accompagnato le ha accompagnate. ma piu materiale si pubblica meno cosette saranno inedite. in ogni caso se hai una sfrenata passione per l architettura, tale e quale come sostieni, perchè non apri un bel blog? se lo porti avanti con interesse e tenacia, io sono la prima a linkarlo qui su!!!
    x elena lo so che sei una mia sostenitrice, i vostri messaggi che escono dal cuore arrivano fino al mio!!! credici
    x val: se non vieni sabato 31 maggio alla mia festicciola sei imperdonabile.

  2. giordanita scrive:

    ripeto
    questo blog e per gli amici, i quali provano piacere a vedermi su una moto d acqua con la mia dolce metà.
    e poi…mammamia come siete!!! è la seconda o terza volta che pubblico foto personali!!! valentina concordo pienamente con il tuo commento. che bella sei. sei architetto quanto me, nonostante gli annetti che ci separano. ti prego vieni alla festa, cerchiamo un posticino a casa. non so se rimane un posto letto o il divano… vedremo daiiiiiiiiiii

  3. stefania scrive:

    e poi…
    posso dire una cosa? Non solo gli architetti leggono questo blog!! Io non lo sono e anche se di base sono curiosa di tutto ciò che non conosco, quindi anche di architettura, se questo blog fosse un mero punto di incontro di tecnici che si confrontano solo ed esclusivamente su temi architettonici al loro livello l’avrei già abbandonato. Invece cosi, con piccole cose buttate qua e là tra una moto ad acqua ed una immersione, riesco anche io a starvi dietro ed imparo anche qualcosa della vostra bellissima disciplina. Non so, credo che per gli approfondimenti tutti noi nei nostri rispettivi campi abbiamo i nostri bei seminari, convegni, riunioni nelle quali ci parliamo tra di noi.
    Bacioni Giordi, buon rientro

  4. Carla scrive:

    Volevo solo dire
    Bentornata chica!!!
    Brava Giordanita, ce l’hai fatta

    : )

    Un superbacione
    xxx C

  5. antonella scrive:

    ùèèèèèèèè
    bentornata Giordààà!!
    un bacione da napoli

  6. MCP scrive:

    Bienvenida
    Vorrei condividere con tutti i lettori di questo blog, l’unico che seguo, un pensiero che credo sia comune a tutti.
    Giordana, sei stata grande nel rendere semplice e bella una cosa che nessuno di noi avrà mai il coraggio di fare.

  7. onifled scrive:

    complimenti!!!!!
    dopo mille avventure, eccoti qua!!!!

    un saluto da Napoli e d’intorni!!!

    attendo il libro, anzi il romanzo.

    saluti r.d.

  8. Ester scrive:

    ciaooooo!!!!
    Bentornata amica mia…. 🙂

  9. Beppe scrive:

    Conclusione
    Mi stupisce e starei per dire “mi fa piacere” che concludi questa lunga storia durata 8 mesi con un “ringrazierò Dio”. Entità poco eo niente citata in questo tour alla ricerca di … non si sa bene cosa!
    Bentornata Giordanella!!!!

  10. Sara Maria scrive:

    Benvinguda!
    Una molt forta abraçada de benvinguda

  11. Stephan scrive:

    Bienvenido a casa !
    Mi Giordanita,
    muy a pesar mío no te puedo acoger en el aeropuerto.
    Pero en sólo 3 semanas nos vemos en BCN.
    Un beso,
    Stephan
    PS: Espero que yo soy el “ragazzo” de que hablas hoy en tu blog ;-))

  12. gino scrive:

    unica
    Carissima Giordana Bentornata !!! Ti aspettiamo a braccia aperte
    bacioni

  13. Carmen scrive:

    bentornata
    con tutto il nostro affetto, bentornata, siamo sempre con te…………………….. lo saremo sempre

  14. annamaria scrive:

    bentornata amore mio
    bentornata perchè ora sei più forte, più consapevole, più appagata e io……… felice perchè non ho più paura
    mamma

  15. Marina scrive:

    Buon Ritorno a casa
    Ciao Giordanita, mi rendo conto che ultimamente mi sono fatta vedere poco nella sezione post..beh, che dire, nessuna scusa…solo assenza di idee..non ho avuto cosa dire, spesso. Anche la web page, soprattutto i colori di Cuba, meriterebbe un post ogni volta, ma ahimè, mea culpa mea culpa, sono vuota vuotissima e mi mancano le parole che dovrebbero comunicarti calore affetto e stima. Almeno ci pensano i tuoi tanti amici a riempire il mio modestino vuoto, così che non senti la mia assenza…Buon rientro cara amica, buon rientro e ci sentiamo presto.

  16. Marina scrive:

    quando la testa va altrove…
    ma perchè ho detto di Cuba quando intendevo dire Buenos Aires???Aiuto-oooo

  17. Domenico scrive:

    Ben ritornata sulla Terra
    Ciao Giordana, come ti senti ad aver portato in giro per 8 mesi tutti questa gente che legge il tuo blog???…….oggi con te….stiamo ritornando anche noi……
    Un abbraccio

  18. Vi scrive:

    ben tornata!!!
    ciaooo e ben tornata!!!
    che bello il post di oggi…
    ci vediamo a BCN!!!!!
    🙂

    un anno fa grazie al tuo blog…
    ho incontrato una persona speciale…
    che ha riempito la mia vita!
    ancora GRAZIE!!!

    Vi

  19. maristella scrive:

    ciao,cara.
    in bocca al lupo per il tuo ritorno a casa. ti voglio bene, perchè sei sensibile, dolce e grintosa, fragile e forte,perchè non ti vergogi delle tue debolezze e sai vincere le tue paure.
    non è retorica. ti voglio bene davvero.

  20. rosa la parrucchiera scrive:

    ciao cara sono a casa della tua dolce mammina e ho appena letto la tua grande esperienza invidiandoti da morire,sei stata una grande!hai raccolto il bene ed il male di questa tua fantastica avventura e rimanrà tutto nel tuo cuore e nella tua anima xsempre!!!hai vissuto in situazioni estreme ma hai imparato anche questo!!grandiosa e spericolata che sei ti auguro tutto il bene di questo mondo!sei grande! Ciao Rosa

  21. elisabetta scrive:

    Eccoti….
    E qui ora ci vuole uno striscione di Ben Tornata!
    Brava cara amica, hai avuto coraggio e quel pizzico di follia che non guasta!
    Un bacione forte
    eli

  22. catia scrive:

    ……
    BENTORNATAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  23. marco scrive:

    Ben tornata! (i video)
    Ciao Gio’!Non so chi ha detto che la cosa importante di un viaggio non e’ la destinazione ma il viaggio in se’…sono sicuro che sei d’accordo…anzi direi che sei una dimostrazione vivente di questa frase.
    mi spiace non averti potuto aiutare con le altre clip video di youtube,a parte quella del Giappone, ma tu lo sai,ho iniziato anche io il “mio viaggio”…decisamente piu’ corto del tuo,ma e’ appena inziato…Bentornata.

  24. claudia scrive:

    ben tornata
    E’ splendido quello che scrivi, mi hai commossa e spero che il tuo ritorno sia stato davvero pieno e denso come hai descritto. Ed in ogni caso la sensazione del ritorno dopo otto mesi di totale estraneita’ dalla normalita’ deve essere davvero forte ed una forte emozione. Ti auguro un buon ritorno. Pieno di affetto e di cose da raccontare.

    Cla

  25. Ambra scrive:

    Un piccolo salutino!:-)
    ..”C’è un solo viaggio possibile: quello che facciamo nel nostro mondo interiore.
    Non credo che si possa viaggiare di più nel nostro pianeta.
    Così come non credo che si viaggi per tornare.
    L’uomo non può tornare mai allo stesso punto da cui è partito,perchè, nel frattempo, lui stesso è cambiato.
    Da sè stessi non si può fuggire.
    Tutto quello che siamo lo portiamo con noi nel viaggio.
    Portiamo con noi la casa della nostra anima, come fa una tartaruga con la sua corazza.
    In verità, il viaggio attraverso i paesi del mondo è per l’uomo un viaggio simbolico.
    Ovunque vada è la propria anima che sta cercando.
    Per questo l’uomo deve poter viaggiare. ”
    A. Tarkowsky

    Stavo facendo una ricerca per l’università quando casualmente si è aperta la splendida schermata del tuo blog e così mi sono subito fermata a guardarla…Che dire?
    Mi sarebbe piaciuto incontrarti a Barcellona l’estate scorsa per condividere con te la passione dei viaggi,dell’arte..Ma..
    Spero solo di incontrare un giorno persone interessanti come te!Un abbraccio forte e un augurio speciale per i tuoi progetti e i tuoi sogni!
    :-)Ambra

    nabiladil@libero.it

  26. eleonora scrive:

    bimba bella
    bentornata allora eh! qui ti aspettiamo tutti a london, dove, finalmente, sembra arrivata la primavera! fossi in te approfitterei al piu’ presto della rara occasione di trovare 27 gradi a londra…
    ti abbraccio, ele

  27. Rosy scrive:

    Lavorare in Spagna
    Ciao Giordana, sono Rosy, neolaureata in Ing Edile-Architettura a Cagliari…Sto cercando contatti per fare un’esperienza di tirocinio sull’architettura bioclimatica in Spagna. Barcellona mi ispira molto come città: tu hai qualche consiglio da darmi? Qualche studio o ente dove si lavora bene e si fanno cose interessanti?
    Grazie per la tua attenzione!!! Spero che ci sentiremo presto e che restaimo in contatto 🙂

  28. ste(ppi) scrive:

    Bentornataaaaaaaaaaa!!!!!!!!
    Eccolaaa!!!!!;)
    Ciao Giordi!!!Ho letto adesso i tuoi ultimi post,mi ero persa più o meno un continente!!!Sono felicissima per te, grazie al tuo viaggio around the world ci hai fatto sognare e conoscere posti lontani e così diversi fra loro!!..In più hai dimostrato a tutti di avere un enorme coraggio e una voglia di vivere e di conoscere a 360°..le emozioni che hai vissuto saranno incomparabili e ti ammiro molto per questo!!
    Non vedo l’ora di poter leggere il tuo libro,naturalmente spero di poter avere una copia autografata!!
    Volevo ringraziarti per la gioia che ci trasmetti senza accorgertene..è proprio una “botta de vita”!!!;)
    .. e poi che dire?Aver viaggiato intorno al mondo e trovato l’amore non è “la cosa più bella del mondo”?;)
    Mil besos!
    Ste

  29. ste(ppi) scrive:

    Bentornataaaaaaaaaaa!!!!!!!!
    Eccolaaa!!!!!;)
    Ciao Giordi!!!Ho letto adesso i tuoi ultimi post,mi ero persa più o meno un continente!!!Sono felicissima per te, grazie al tuo viaggio around the world ci hai fatto sognare e conoscere posti lontani e così diversi fra loro!!..In più hai dimostrato a tutti di avere un enorme coraggio e una voglia di vivere e di conoscere a 360°..le emozioni che hai vissuto saranno incomparabili e ti ammiro molto per questo!!
    Non vedo l’ora di poter leggere il tuo libro,naturalmente spero di poter avere una copia autografata!!
    Volevo ringraziarti per la gioia che ci trasmetti senza accorgertene..è proprio una “botta de vita”!!!;)
    .. e poi che dire?Aver viaggiato intorno al mondo e trovato l’amore non è “la cosa più bella del mondo”?;)
    Mil besos!
    Ste

  30. andrea, shanghai scrive:

    tutto bello ma alla fine e’ sempre colpa dei cinesi
    ciao Giordana,
    torno sul tuo blog per sapere come stai.
    Sono felice di sapere che sei riuscita a fare quello che ti eri prefissata e sentirti felice.
    ricordo anche con piacere di averti ospitato con gioia a casa mia per una settimana…MA…
    bella l’immagine dell’aquila reale, del pitone, delle cascate in NZ ma PERCHE’ QUANDO C’E’ DA DIRE QUALCOSA DI NEGATIVO ECCO CHE NOMINI LA CINA….dici che hai vomitato nei bagni cinese…e’ l’unico ricordo che hai della Cina?

    ciao
    Andrea (un romano in Cina)

  31. Antonietta Marrazzo scrive:

    sos
    ciao giordana! sono antonietta e cred che qualucno ti parlerà di me, ma non so come si chiami…so solo che è tua cognata!
    sono una studentessa in scienze della comunicazione presso l’università deglistudi di salerno e ho vinto la borsa di studio erasmus. Non l’ho fatto per stare da sola e far naufragare la mia intelligenza in qualche pasticca e un bicchiere di birra, ma perchè ho sempre sognato studiare in un altro paese, sognando che la mi avventura continui poi lavorando, riuscendo quindi a realizzare me stessa.
    Ti scrivo perchè vorrei delle indicazioni su come muovermi per affitti, uni ( dovrò frequentare la pompeu fabra).
    In tutto questo vorrei dirti che ti ammiro tanto: vorrei anch’io viaggiare almeno un terzo di quanto hai viggiato tu…Ti invidio tantissimo!
    in attesa di una tua attesa e sperata risposta, ti auguro una buona giornata

    ps io da grande voglio fare l’organizzatrice di eventi…credi che posso farcela a barcelona! hasta luego!

  32. giordana scrive:

    cognate
    i realtà se non è successo nulla che io non sappia…fino ad 8 mesi fa non avevo cognate…

  33. daniela scrive:

    un pò in ritardo….
    …ma bentornata Giordana..:)

  34. Lorenzo scrive:

    Ciao Giordana
    ben tornata.

  35. GIORDANA scrive:

    ITALIA= VERGOGNA D’EUROPA
    questo è il mio commento al blog di Beppe Grillo…sono veramente disgustata.
    ” ma quali chiarimenti e chiarimenti tra Madrid e Roma!! facciamola finita!!adesso mi devo sfogare e lo voglio fare su questo blog. Oggi mi sonovergognata di essere italiana. Vivo in SPAGNA dal 2000 e ho sempre difesoil mio paese. ma il mio paese governato dal sudicio B. proprio non lodigerisco. la vice di Zapatero ha chiamato razzisti gli italiani e le vuoidare torto??? che colpa hanno i tunisini ( dico per dire, rumeno,marocchino, è uguale) per essere nati in un paese povero? prendono sogni esperanze e partono. Che c’è di male??? diventano violenti e pericolosi,perchè la disperazione porta a questo. e la disperazione, brutti votantiberlusconiani, gliela create voi!!! Qui a Barcellona gli extracomunitarinon sono violenti e sapete perche??? perche sono aiutati! a trovare lavoro,a trovare casa, a essere persone !! Per il 2012 sono stati stanziati, inSpagna 2000 miloni di euro per l’accoglienza e l’integrazione degliimmigrati. in italia nel 2007 per questa causa sono stati spesi 4 milionidi euro. perche??? perchè l’Italia non ha 2000 per gli immigrati?? percheil 54% degli italiani dichiara 15.000 euro annuali. EVASIONE FISCALE!!!nessuno paga le tasse! ma gli italiani non ne vogliono sentire di numeri,un gioiellino di pomellato e un levis 501 nuovo di zecca e si sputa sugliimmigrati. e si, perche se l’Italia, ha il PIL piu basso d’Europa, quasiquasi, la colpa è dei rumeni!! ma per pacere!! ma fatela finita, scendetein piazza e fatela sta cazzo di rivoluzione!! oggi in Europa ITALIA=VERGOGNA. credetemi oggi gli articoli sui quotidiani spagnoli mi hannofatto vergognare di essere italiana. “

  36. laura scrive:

    E perchè non hai votato?
    leggo il tuo post, pieno di vergogna per l’Italia. Tuo post del 14 aprile :’ Votare per un governo che non mi riguarda non è qualcosa di sensato’. Poi dici di vergognarti di questo paese e che ti disgusta da chi è governato e che non aiutiamo gli extracomunitari a trovare lavoro quando c’è addirittura la migrazione di italiani, te in primis, che se ne vanno per trovare lavoro all’estero. Io dico che le cose da sole non cambiano, e che è inutile lamentarsi di quello che accade se nemmeno si vota perchè la cosa non ci riguarda. Allora non ci dovrebbe riguardare fino in fondo non trovi? Non parlo perchè sono daccordo con quello che hanno detto anche nella trasmissione di Santoro, nè perchè vivo nel ‘Ricco Nord Est’ come ci definisce quota parte degli italiani, ma perchè penso che se vogliamo che le cose cambino, siamo noi a doverle far cambiare, no lamentandoci per chi è al governo senza aver fatto nulla nemmeno per scegliere. Sarà il mio voto quello che cambia, mi dirai? E io ti rispondo con un’altra domanda: e se tutti ragionassero così lamentandosi e basta? Sono contestatrice è vero, e mi conosci ormai, ma cerco di esprimerev le mie idee e se sono in disaccordo con qualcuno mi piace discuterne. Ciao, Laura.

  37. giordana scrive:

    laura
    ciao Laura, sono contenta che nonostante le idee un pochino differenti, continui a leggermi, perchè come hai detto tu, confrontarsi è importante.Laura io VOTO eccome se non voto, lo faccio al consolato italiano, ma in Messico non mi è stato possibile. A volte ci sono momenti di totale disprezzo dovuto a forti delusioni, in cui avrò potuto dire che votare un governo che regola leggi che non mi riguardano, per me è inutile. Del resto io vivo, da 8 anni qui, e pago le tasse in Spagna, mi avvalgo della legislazione catalana ecc… Non ncapisco perchè non ci fanno votare qui…sarebbe più logico….
    Xenofobia, razzismo e violenza, sono le prime cose che ha fatto il vostro bel governo con bossi e berlusconi. ma del resto la man forte era ciò che gli italiani volevano. I conti italiani sono in rosso, l’economia e l’occupazione sono in forte discesa e la colpa…è degli immigrati.
    Ripeto se fossero stanziati dei fondi per ordinare l’immigrazione, aiutando persone che godono dei diritti umani esattamente come noi, indipendentemente dal loro passaporto,come succede nel resto d’Europa, non ci sarebbero traffici di prostituzione e droga, da parte degli stranieri. guarda che tra 2000 milion stanziati da parte degli spagnoli, per gli immigrati e 4 da parte degli italiani, c’è veramente una differenza che fa rabbrividire. una delle mie migliori amiche italiane, che vive qui anche lei da 7 anni, ha fatto l’avvocato delle prostitute nigeriane e rumene aggratissssssssss quasi, per 2 anni, in una delle centinaa di istituzioni che aiutano queste persone meno fortunate.
    Io avevo solo 25 anni quando ho deciso di andar a vivere all’estero, e non mi sento una italiana che vive in Spagna, mi sento solo UNA PERSONA LIBERA che dorme, mangia e lavora dove vuole.
    sono un’idealista, ma questo già l sapete….

  38. giordana scrive:

    otra cosita
    non mi lamentavo, registravo solo sensazioni a me sconosciute e le ho spiattelate in faccia a queste migliaia di persone che leggono grillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *