Calcolo per un impianto fotovoltaico.

Pasqua e Pasquetta a lavorare!Lavorare in casa, fare servizio babysitter-mamma 24 ore su 24, e approfittare delle pause in cui l´angioletto dorme per svolgere un pó di lavoro per i concorsi.

é giusto dire che wp é l´unitá energetica dei pannelli fotovoltaici?

Come si calcola il costo di un impianto fotovoltaico?
ogni pannello potrebbe costare tra 2,21 e 1,99 euro per watt di picco,wp questo dato lo ho preso da un sito affidabile di cui saggiamente ho perso il link, ma ricorre in molte pagine web. In Spagna addirittura si trova a 0,55 cent di euro. Nel preventivo che sto elaborando ci sono 416 mq da utilizzare con il sistema fotovoltaico.

Ho cercato un pò in giro un prezzo medio e quindi un pannello medio con 230wp*2,10e (ad esempio)=483 euro…ogni pannello costa quindi 483 euro…e ha un area di circa 1.6 mq…quindi 416 ( i nostri mq) /1.6=260…quindi ci servono 260 pannelli ognuno al costo di 483 euro…totale per coprire 416 mq….260*483=125580.

per chi elabora preventivi muovendosi con la costante tra costi e metri quadrati, questo calcolo é certamente un pó diverso.

poi esistono i calcoli Convenienza dei pannelli solari. Ma sono complicati e ovunque ci sono tabelle per verificare l´efficienza negli anni.

Comunque ieri il menú di Pasqua é stato: Insalata di riso, quiche, polpette di carne. Tanta cioccolatta e tanto sole. Si infatti abbiamo fatto un pic nic. Certo l´uovo con sorpresa e l´agnello, per non parlare di una fetta di colomba o di casatiello, mi son mancati. Ma paese che vai, usanze che trovi. Tuta sportiva e senza trucco, un look che ho abbandonato da diversi anni, ma che la situazione richiedeva!Non ci si puó mica abbronzare truccate!

 E poi… siamo seduti su una autentica coperta 2mt x 2 mt originale per pic nic, cerata dal lato erba! Si vendono ovunque e io non l´avevo mai vista!

mi rimetto a lavorare. Buona Pasqua fatta e buona Pasquetta!

nella foto: allattamento en plein air.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Calcolo per un impianto fotovoltaico.

  1. matteo scrive:

    Un impianto fotovoltaico NON consta solo dei pannelli: ci sono anche i quadri elettrici, i cablaggi (che poichè attengono a corrente continua sono più “doppi” e quindi più costosi) e, soprattutto il o gli inverter per convertire la DC in AC ed immetterla in rete. E poi c’è l’installazione, che non è trascurabile: struttura di sostegno, cassette di connessione/derivazione; canaline, le protezioni contro i cortocircuiti e le sovracorrenti…
    Mi pare di capire che hai una superficie da coprire interamente con pannelli e NON, come invece accade solitamente, un impianto da TOT KWh/anno per il quale vuoi sapere quanti pannelli ti servono.
    In entrambi i casi non puoi prescindere dal calcolo dell’irraggiamento medio della zona interessata (nel primo per stimare quanta energia produrrai, nel secondo per sapere quanti pannelli ti serve comprare).
    Quando ho lavorato con ingegneri tedeschi mi è rimasto impresso che ce ne era uno per le strutture in acciaio, uno per quelle in cemento, uno per l’isolamento acustico, uno per l’impianto elettrico, uno per i contratti, probabilmente uno che decideva cosa mangiavano gli altri a pranzo… etc etc. E poichè sarebbe meglio tu avessi PRIMA un progetto esecutivo dell’impianto… non dovresti avere difficoltà a trovare un ingegnere tedesco che si occupa di impianti fotovoltaici progettati da un architetto italiano neo-mamma…
    Scommettiamo? 🙂

    • giordana querceto scrive:

      x MATTEO
      come struttura base avevo scelto le placchr Parquesur.
      le conosci?distribuitore spagnolo…
      …….Las placas de Parquesur se caracterizan porque su
      estructura está compuesta de láminas constituidas
      por los módulos fotovoltaicos colocadas directamente
      sobre las cubiertas de los edificios, conocida como
      “manta solar”. …..

    • giordana querceto scrive:

      cmq tra 2 settimane a cena o al caffe mi spieghi meglio certi aspetti…se ti va.

    • Gherardo scrive:

      Ho appena finito di montare un impianto su una superficie di circa 300 mq parzialmente integrato.
      Il tipo di ragionamento che abbiamo utilizzato noi è un pò diverso. Ovvero il costo che a mio avviso realmente ti interessa sapere per far capire al clinte i tempi di recupero delle spese è il costo a KWp in euro del tuo impianto. (quindi comprensivo di inverter quadri cavi posa e tutto quanto necessario per dare il prodotto finito) A seconda della marca di pannello che usi il prezzo in italia (a Firenze) oscilla fra i 3800 E/KWp e i 4800 E/KWp (i sanyo sono fra i più cari). La differnte spesa si giustifica con una leggera differenza di resa.
      Con inclinazione a 30° in italia a Firenze circa ogni 7/8 mq di superficie fotovoltaica produci 1KW. Quindi se hai a disposizione circa 400 mq qui da noi a Firenze potresi pensare di ottenere un impianto che produce circa 50 KW (che non sono pochi) ad unprezzo chiavi in mano di circa 200.000 Euro. A te calcolare tramite contributi GSE e risparmio energetico i tempi di recupero e successivo guadagno.

      Ciao e buona giornata

  2. matteo scrive:

    A tuo scapito … in quel ristorante hanno uno dei miei vini preferiti… 🙂

    • giordana querceto scrive:

      per il solare termico invece sono provvista di quasi tutte le componenti.
      CAPITULO 19. Producción (ACS)
      Solar Térmica >> Producción Agua Caliente Sanitaria

      Captador solar plano de alto rendimento, con tratamiento selectivo en cromo negro, para montaje en vertical. – Permite conexión en paralelo de hasta 10 captadores. – Uniones flexibles y metálicas.

      Juego de conexiones hidraúlicas entre captadores para instalación en cubierta plana.

      Bastidor soporte básico para montaje de captadores verticales sobre cubierta plana. – Permite regulación del ángulo de inclinación, entre 30º y 60º, con ajustes de 5 en 5 grados. – Necesario uno por cada captador de cada grupo, excepto el pimero.

      Estación de bombeo de doble línea para instalaciones solares. Válido hasta 20 captadores (aprox.)

      Centralita de regulación solar mediante diferencial de temperatura para hasta 3 aplicaciones. Pantalla LCD retroiluminada con esquema animado e indicación de temperaturas, códigos de error, modo de funcionamiento y estado de bomba.

      Purgador automático especial para instalaciones solares.- Equipado con cámara de acumulación de vapor, que facilita la eliminación del aire contenido en el fluido caloportador.

      Válvula de seguridad, especial para aplicaciones de energía solar.

      Depósito fabricado en acero vitrificado, , para ofrecer la máxima capacidad de producción de agua caliente sanitaria con altos caudales específicos. Con posibilidad de incorporación de resistencia eléctrica de calentamiento. Temperatura máxima de acumulación:90ºC. Depósito de capacidad de 800 litros.

  3. marzipan scrive:

    Non c’entra niente con i pannelli solari, ma quanto siete carini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *