Salve! Chiedo umilmente venia

Salve!

Chiedo umilmente venia per le condizioni pietose dell`ultimo post! Il problema e` che le tastiere inglesi su cui lavoro non sono programmate per scrivere in italiano e quindi non esistono lettere accentate…la mia brillante idea di scrivere il post a casa e fare un copia incolla non si e` rivelata particolarmente brillante anche se qlc volta riesce….mah…non caspisco.

Spero cmq che sia + o meno leggebile! Non faccio promesse che rischierei di non mantenere dicendovi che prima o poi l`aggiustero` ma abbia fede nella mia buona volonta`.sorriso

Martedì sera dance theatre comedy al Lakeside Arts Centre: “The electric tales”_ interpreti Tom Roden e Pete Shenton. Ero convinta che sarei stata spettatrice di un balletto o di un suo derivato, visto che l’evento era inserito nel Nottdance festival; il commento di Alice Bain su ‘The guardian’ mi aveva incuriosito: “even those who hate dance will love this show.”. Come darle torto? Ho assistito, con mio sommo gaudio, ad una commedia esilarante ed originalissima. Il tema di riflessione era l’elettricità nella sua onnipresenza (“electricity is all around us and inside us and the great thing is it can also be used to make toast”) ed nella sua umana (degli uomini) dipendenza nella vita di tutti i giorni. Brillante coreografia accompagnata da insolite ma precise scelte musicali, da uno straordinario umorismo e da una altrettanto straordinaria presenza scenica dei due attori (Tom & Pete). Credo di non aver mai riso tanto di gusto a teatro in vita mia (neanche agli spettacoli di Beppe Grillo!). A fine serata me li sarei volentieri portati tutti e due a casa ( confesso .. uno dei due in modo particolare..) come cassetta di primo soccorso da utilizzare negli umanamente inevitabili momenti di sconforto. Ho anche assistito, senza partecipare ovviamente, al dibattito post performance per avere l’occasione di vederli senza i ‘vestiti di scena’; la maggior parte delle persone rimaste erano del “campo” perché le domande poste sono state rigorosamente tecniche, ma tutte le loro improvvisate risposte sono state esaurienti ma rigorosamente ironiche.

Sono tornata a casa completamente pervasa dal loro fascino!!!

Lakeside Arts Centre

Qlc minuto prima dell’inizio dello spettacolo

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Salve! Chiedo umilmente venia

  1. Clara scrive:

    complimenti
    Ciao Paola, sono la mamma di Fabry, quello derl bolg accanto a tuo mi complimento con voi ragazzi di oggi e davvero sono entusiasta della vostra libertà di ideee di comportamento e del tanto coraggio di andare per il mondo. Complimenti ancora ti abbraccio una mamma