Pesce ventunesimo: scompartimento  

Pesce

ventunesimo: scompartimento

Non puoi conoscere l’Italia se non ci viaggi almeno in treno. Lo scompartimento dell’ intercity 713 Venezia-Bari è uno dei pochi spazi dove la democrazia si concretizza appieno.

Costrette a convivere per 10 ore, lì tutte le diversità si fondono e ogni nicchia si va a far benedire. Lo scompartimento è generalista per eccellenza, con una variante rispetto alla televisione: 10 ore di conversazione ti impongono di trovare il massimo comune divisore con altri cinque individui, senza contare i senza-posto che si accampano nel corridoio nei giorni di punta…

Devi trovare le cose in comune e lavorarci su. Lo scompartimento di un inter-regionale è lo spazio della condivisione volente o nolente, dove non puoi fare altro che metterti in un gioco civile ed educato, in un gruppo che è metafora del mondo reale: entrambi non li hai scelti tu.

Prova a viaggiare in un treno superaffollato e attraversa in lungo l’Italia e vedrai. I ricchi fanno in modo di sembrarlo meno, così i poveri, i super intelligenti e gli ignoranti. E sei persone è un gruppo troppo grande per i timidi (che parlano un po’), troppo piccolo per gli esibizionisti (che tacciono un po’)…

Dimmi un altro spazio dove è possibile giocare alla democrazia in modo uguale. La piazza forse? Probabilmente, ma non in inverno, e poi lì si formano i gruppetti, lo sai…Il salotto di casa tua? Magari si, ma lì ci inviti chi vuoi tu, non ti costringe nessuno a invitare un punkabbestia salito a Bologna, per scoprire poi che la sua umanità è la stessa del barista di Pescara…Certamente non internet, anche se ne avrebbe le potenzialità: nonostante la vastità della rete, da un sito fuggi quando vuoi e appena puoi alla ricerca di qualcosa che ti appaghi all’istante.

Da uno scompartimento no.

Buona parte dell’Italia si è formata in treno, perché senza saperlo, in uno spazio di tre metri per tre ha trovato un dispositivo per integrare tutte le diversità che la componevano.

Onde per cui, suggerimento:

Bush, Marilyn Manson (ma prima dell’apparizione a MTV music award..), Claudio Torres, Bin Laden, Dj Francesco, e Dolce (senza Gabbana, troppo comodo senò): viaggio in scompartimento unico, treno interregionale Milano-Palermo. Seconda classe, posti prenotati.

Si accettano altre formazioni…

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Pesce ventunesimo: scompartimento  

  1. dani scrive:

    Anto,

    BUEN VIAJE. FELIZ ESTANCIA EN BRASIL

    ya sabes como te envidio

    Dani

  2. dani scrive:

    Anto,

    BUEN VIAJE Y BUENA ESTANCIA EN SALVADOR

    (sabes que te envidio)

    Buena suerte con todo. Guardalo todo y cuéntalo después.

    Dani

  3. peppino scrive:

    brazil
    com t stè fei a cicjiej?

  4. Colleen Teague (tu campanero de cuarto en seville) scrive:

    que ridiculo!
    Hola Antonio,
    Soy tu campanero de cuarto de la casa de Romero en Seville Spain. Yo “Googled” tu (yo no conozco la palabra en espanol para ‘google”). Mi espanol es horible (que tipico…verdad?), perdoname! Que pasa? Donde estas! Buena suerte con tu trabajo y tu vida. Cuando yo visito Italia, me visito ti (horible! Conozco! – mi italiano es peor!).

    Grande Abrazo,
    Colleen

  5. Antonio scrive:

    Colleeeen!!
    Holá querida Collen!!
    Estabas perdidas hermana!!!
    Te he pensado mucho en todo este tempo, pero no tenia nada para contactarte..
    Escribe pronto! Esto es mi correo:
    antonionuzzi@hotmail.com

    antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *