Reminiscências

<< Boas Entradas >>, in Portogallo si dice così. “Buone Entrate”, letteralmente traducendo. E qui non si parla di pietanze (entradas = antipasti), bensì della speranza di poter atterrare sul nuovo anno con entrambi i piedi. Il che non costituisce, a priori, un vantaggio. <>. E allora un problema alla volta, dico io. Mi ricordo, tempo addietrissimo, di aver trovato un video di Siza su internet. Deve averlo girato il figlio, il già noto Alvarinho o Álvaro Leite, durante una Pasqua di non so quale anno. Una casa antica, vecchi e vecchie, Alvarinho che si lamentava dei suoi problemi in studio, e Siza: che se ne stava tranquillo, lì, seduto in un cantuccio. Da un punto di vista blasfemico, come un Padre Pio di fronte al focolare con i frati cappuccini. E qualche fanciullo, se non ricordo male, che, per un ragionamento suggerito dalla logica, doveva trattarsi di pronipote o simili.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.