IV ponte….IV ponte….IV

IV ponte….IV ponte….IV ponte..opinioni?!

Buon giorno!!

sarà un argomento inflazionato ma non per questo da dimenticare..

ho letto abbastanza sull’argomento ma non ho avuto il tempo di seguirne la critica e le opinioni degli addetti ai lavori e non, e ovviamente essendo in Cina non ho sentito parere alcuno da parte di venexiani doc…

…che cosa ne pensano di questo artefatto (nel senso che è artificiale e non artistico) i “cittadini e i visitatori” di questo…..di questo piu che pertinente spazio virtuale che è Professione Architetto??

io verrei porre soltanto alcune riflessioni :

-il significato di ponte che ognuno di noi ha in mente…perchè…che cos’è..

…certamente collegamento, superamento, unione, continuità di una via di comunicazione necessaria..

-capacità di intervenire sull’esistente

..in un libro ho trovato questa frase

“…una società in declino è quella che non si sa sovrapporre al suo passato e viceversa una società in rinascita non ha paura di intervenire sul suo passato..”

Luigi Novelli-shanghai architettura e città-

bene, premesso di non assumere il termine sovrapporre letteralmente come “porre sopra” e che dipende da come e a che livello si “interviene”, credo che nel complesso questa frase si possa accettare come realta/verità..e certamente come spunto riflessivo per quanto riguarda il IV ponte sul Canal Grande e tanti altri interventi in particolare nei centri storici.

-le pressioni che la politica esercita su tali opere (per favore non parliamo del MOSE).. certo che non è novità ma è cosi..le teorie non riflettono la prassi

le tecniche, (fose) la nostra espressione di architettura non si concretizza più con la pietra (e chissa forse nemmeno piu con il mattone), forse non è il materiale del nostro tempo perche ormai cemento, acciaio, vetro e materiali spaziali…etc…la tecnica si è persa..

ma se fossimo cosi bravi da intervenire nei centri storici non dovremmo ricordarci come si fanno certe cose?certo non sto ipotizzando di riproporre architetture anacronistiche o copie di cio che avrebbero fatto un secolo fa o piu..ma solo una riflessione sul cosa (malgrado tutte le riflessioni che si continuano a fare) si costruisce ora..

insomma questo ponte dobbiamo ancora vederlo “ricoperto” di pietra d’Istria, finito, ma per ora sembra a mio modestissimo parere un punto di sutura di cento metri.

-mai notato che nessun ponte pedonale su Canal Grande si vede a vicenda?Beh sarà anche un dettaglio di scarsa importanza perche certamente quando un’opera è necessaria s’ha da fà..ma comunque è cosi..dagli Scalzi non vedi Rialto, da Rialto non vedi l’Accademia..

…da shanghai spesso non vedi nemmeno il colore del cielo…

a presto

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a IV ponte….IV ponte….IV

  1. Giovanni scrive:

    Ieri ho attraversato il ponte
    Sono un architetto laureato a Venezia, e ieri ho avuto la fortuna di poter attraversare il ponte di Calatrava dove dovrò seguire delle fasi di cantiere per l’azienda per cui lavoro……beh, è stata una grande emozione pensare a quante persone poi ci passeranno, quando verrà aperto al pubblico…

    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *