Novità novità novità


Novità novità novità

È tardissimo…e ho un tale sonno arretrato…che non vi dico…si perche ieri notte ne la strategia camomillante ne la fenomenologia delle pecore da conta hanno sortito i loro effetti per cui, ste cazzo di notti insonni continuano di tanto in tanto a farmi compagnia…

Se poi ci metti che oggi è stato il primo giorno di lavoro nel nuovo studio e la concentrazione era a mille….pensate un po’ la stanchezza che incombe sulle mie povere spalle…

Bhe devo dire che come primo giorno è stato veramente intenso, allo studio ci siamo stati giusto 10 minuti, poi il resto della giornata, siamo stati in giro a visitare cantieri e a fotografare suoli vergini da urbanizzare e da edificare. Hanno veramente una mole di lavoro impressionante!!!

Ma la novità grandiosa di questa settimana è un’altra.

Già in qualche pagina di blog di febbraio, avevo parlato di un progetto di restauro, che stavo curando, quindi, mentre lavoravo con l’altra impresa. L’impresa diretta dal fumatore di marijuana per intenderci…. Stavamo concorrendo, con altre cinque imprese-studi di architettura. Il progetto consiste nel recupero e restauro degli interni di un bene immobiliare di notevole portata, trattandosi infatti, di un palazzo del periodo modernista, opera dell’architetto, Eduard Ferrer. Fatti i rilievi, corredati da grafici analitici e fotografici, ebbi la destrezza di farmi spiegare dai vari professionisti, le tecniche precise che si sarebbero adottate nel corso del restauro.

Mi feci un corso di restauro gratuito e interessantissimo spremendo a più non posso il pittore, facendomi spiegare il restauro dei metalli e dei dipinti al fuoco come si effettuava, apprendendo quindi, tipi, marche e tecniche di pitture, prima di allora a me sconosciute. E cavando tutti i segreti del marmo al marmista, giungendo a sapere la potenza del motore della macchina con la quale si puliscono i marmi, i dischi che si applicano a quest’ultima e che grani hanno per affinare la trama quando è rovinata, ecc… per non parlare della situazione elettrica attuale di questo nobile palazzo che fa acqua da tutte le parti. Per farla breve il 9 marzo ci fu la riunione con tutti i membri proprietari, il mio progetto era completissimo e l’esposizione fu brillante: vincemmo e ci aggiudicammo il progetto. Parlo al plurale perché purtroppo anche se ti fai le canne bruciandoti una quantità vergognosa di neuroni, se paghi la luce e le cartucce del plotter, sempre capo rimani, per cui, l’impresa (non mia ma da me rappresentata in quella circostanza) aveva vinto la gara.

Per i successivi due mesi, per motivi da parte della proprietà che adesso non sto qui a spiegare, si bloccò tutto.

Ironia della sorte

– nel frattempo lascio l’impresa per colpa del coglione di cui sopra, che non mi pagava nei tempi e nei termini stabiliti

– ci perdo pure una barchetta di soldi alla fine mai visti

– per magia la cliente si rifà viva, però scrivendomi una mail e non telefonando all’ufficio dell’impresa. Fato?destino?provvidenza?sorte?

Il fato sta dalla mia parte

I propietari si sono finalmente decisi a cominciare i lavori. Spiego alla presidentessa che non sto più nell’impresa presso la quale lavoravo quando redassi il progetto e che se in ogni caso avrebbero voluto continuare a negoziare con me e portare avanti il tutto non c’erano problemi.

Unico inconveniente io non ho un’impresa, non avendola, non posso fatturare.

Ma è solo un problema già risolto, in quanto nella riunione di ieri le ho spiegato che avrebbe pagato le figure professionali direttamente, e sulla cifra globale avrei poi calcolato il mio onorario sul progetto e sulla direzione dei lavori.

Altro errore madornale da parte mia, su supporto informatico non ho nullaaaaaaaaa!!!la mia onesta’?la vogliamo chiamare così? non lo so, sta di fatto che i progetti stanno lì a studio e non nel pc di casa mia, altri disegni si ma quelli proprio no… E stata la cliente a darmi tutto il materiale che le avevo consegnato precedentemente, ma dovrò ridisegnare tutto, in quanto sui disegni c’e’ il logo dell’impresa del gran hijo de una gran puta! E credetemi se mi esprimo così ne ho tutti i motivi…gli sta proprio bene, sta cosa, che i clienti da lui scappano e a me m’inseguono!!yeeeeeeeaaa.

Ora davvero devo pensare solo e solo al lavoro, perché tra lo studio nuovo dove trascorro dalle 8 alle 9 ore al giorno, pìù i tragitti in treno, devo ritagliare con arte il tempo per coordinare, il mio primo lavoro di una certa portata. L’ammontare dei fondi è di 100.000 euro quasi, si aspettano molto da me e io pretendo troppo da me stessa…

Domani ,anzi oggi visto che gia sono le 0.47, vengono i miei tre amici da Bilbao e passano qui a Barcellona il fine settimana. Per cui tra vinito e vinito si preannuncia un W.E. coi fiocchi. Sono proprio contenta che vengano, poi è la prima volta che ospito amici spagnoli. Andrò a letto con le ganasce che mi faranno male dal ridere… già lo so….

Mentre qui nel carrer di Pintor Casas, regna il silenzio e i lampioni rischiarano bellamente i folti alberi, c’e’ qualcuno che tra dieci minuti dopo aver giocherellato con il suo spazzolino da denti elettrico si va a mettere nel fodero!!!

Ciao Italia te quiero!!! Bona nit

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Novità novità novità

  1. Carmen scrive:

    Ti penso…………….
    Cara Giordana, ti leggo la mattina per scoprire quali idee o pensieri frullano nella tua mente, una testolina piena di idee e pensieri brillanti e inizio così la mia giornata, aspetto una tua per sapere quando verrai a trovarmi, bacissimi e buon fine settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *