Winy Maas o risulta

Winy Maas o risulta simpatico o insopportabile.

dipende come ci si pone di fronte all’architettura credo.

ieri nella conferenza, si è vestito da profeta e ci inviatava, noi, nuova generazione, aintrapendere una strada, quella del fare architettura, più “osata” fantasiosa, “uscite dagli schemi” però restando nella realtà.

fondatore dello studio di architettura olandese MVRDV, sigla che racchiude le iniziali dei cognomi degli altri soci.

polemico verso Jean Nouvel e Renzo Piano, ha parlato malissimo di tutti quelli che fanno l’altra architettura, quella razionale.

l’articolo continua dopo……sorry.imprevisto progettuale.


gli anni passano e io divento timida e se devo dire qualcosa di importante a qualcuno, lo faccio tra le righe. Ho già parlato di lui, in un altro post, ad aprile credo. un collega. uno come tanti. o forse no. parte . va in australia per 2 mesi.gli ho regalato un libro e un diario. erano accompagnati da questa lettera.

—————————————————————————————-

Barcelona 2006-06-28

A ver…

Creo que en un buen viaje, hay que llevarse siempre tres buenos compañeros : un libro interesante, un diario e si puede ser buena música también.

Me haría ilusión si juntos a los libros que me dijiste el otro día te llevaras este también.

Creo que cuando un gran libro se lee en circunstancias especiales, se queda en la memoria con otro gusto, otro placer.

Y ya solo para la misma situación que me ha llevado a obtenerlo tan de prisa (en Barcelona estaba agotado) tendrías que llevártelo.

La versión de Barney es uno de los 4-5 libros que en mi vida me han marcado. Habla de todo, sobretodo tiene un sentido de la justicia en el mundo, la que no se ve a veces, pero si que está.

El diario: hace parte de mi colección de diarios de viajes, viene directamente desde el cajón de mi despacho, aunque un día si te viene gana de comprar mas, que sepas que se fabrican y venden en Barcelona.

Espero que puedes dejar por escrito tus sensaciones de este viaje. Sabes a veces leer, después de mucho tiempo, las cosas que hemos escrito mientras estábamos muy lejos, vuelve a encender ciertas emociones, y es estupendo.

Me han dicho que el perfume de eucalipto de las blue mountains, a las afueras de Sydney, se alberga en las narices y se te queda para mucho tiempo. No te lo pierdas.

No olvides de pensar en lo mas caro que tienes, por un momento, cuando estarás en un atardecer, tomando algo en las terrazas de la Opera, y veras la ciudad en toda su belleza.

Vives la ciudad Víctor, observa las calles de piedras y las de cemento, mira tu sombra en el asfalto, fíjate en la densidad de los pisos de ciertos barrios de Sydney y la guapura de las villas mas a fuera.

Y sobretodo levanta los ojos y mira el celeste del cielo y la noche las estrellas, tendrían que ser diferentes a las de aquí…, a ver si te das cuentas de donde están las diferencias.

Bueno ya me he liado como siempre, pero tenia que desearte todo esto y no se porqué.

A ver si a la vuelta me contaras cosas interesantes.

No niego que te envidio bastante en este momento, envidia sana por supuesto.

Me subiría en el mismo avión que tu, y no solo para ver Australia.

Ps: mi contacto en skype es (beep)

Ps2: dale mi numero de tel a Fermin, me quiero ir a su mega fiesta y allì espero encontrar a Vero (bero??) que es supersimpatica.

Cuidate

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Winy Maas o risulta

  1. Roberto Gerosa scrive:

    solamente un saluto
    Ciao Giordana,

    ho scoperto questi blog su professionearchitetto solo un paio di giorni fa.
    Ho già spulciato per bene quello di Fabrizio da Londra ( dato che sto per trasferirmi li… ) e ora mi sono tuffato di testa in quello tuo ( perchè prima o poi io a Barcellona ci pianto le tende ), alla faccia del mio tristissimo datore di lavoro per il quale dovrei consegnare un lavoro entro oggi…
    Che dire se non che condivido in pieno i motivi che ti hanno spinto a fare l’architetto a Barcellona, cioè architettura come estensione del proprio cuore. Certo, i soldi fanno comodo a tutti ma non dirlo a quelli come noi, inguaribili romantici…
    Beh, prima o poi verrò a fare una visita alla vostra città chissà….Ciauz!

  2. quim scrive:

    L’ITALIA AI MONDIALI
    Cara Giordana:
    Alcuni commenti circa il tuo post…
    Prima di tutto, devo dire che ammiro gli sportivi italiani perchè sono eccellenti competitori cosa vuol dire che riescono resultati al di sopra di quelli che sarebbero, diciamo, “logiche”par rapporto alle sue “condizioni e talenti naturali”

    This said…

    Realtà nº 1
    Comunque, è giusto riconoscere che la vittoria azurra di ieri si basa nel spaventoso sbaglio? dell arbitro spagnolo… (quando il CORRIERE DELLA SERA parla de “Un rigore molto generoso”( assegna la vittoria all’Italia contro l’Australia”)) tutto il mondo sa (leggendo fra le righe) cosa vuol dire!!!)
    Realtà nº 2 (sull articolo da Vittorio Zucconi)
    Il gioco spiegato per gli azurri è stato povero ma…tachan-tachan non preoccuparsi il Signore Zuccone , mi spiace, Zucconi, é qui per, in un meraviglioso doppio salto mortale , convertire l’acqua in vino, la povertà in ricchezza, il gioco brutto e speculatore in quintessenza dell calcio…
    Originale, si…ma triste e poco elegante …alla fine…

    D’altra parte l’articolo de Zucconi mi fa venire in mente la favola della volpe e l’uva

    “Meglio così ” esclamò la volpe sfinita – a me l’uva acerba proprio non piace!”
    “Meglio così ” esclamò Zucconi – a me il bel calcio proprio non piace!”

    Salute a tutti…e …nonostante ANCH’IO TIFO PER GLI AZURRI…
    FORZA ITALIA!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. G. scrive:

    X I MIEI AMICI CATALANI
    a belli ora che non ci siete piu nei mondiali vi resta poco da tifare…

  4. quim scrive:

    x giordana
    Cara Giordana. Mi spiace pero quiero dejar claras algunas cosas:
    a) Yo hablo en mi nombre, no en el nombre de los catalanes
    b) Una parte significativa (probablemente mayoritaria) de catalanes no nos sentimos representados por la selección española (al acabar el partido ¿no hubo en tu barrio lanzamiento de cohetes? Pues en el mío, sí…y muchos. Así que no es correcto decir que ya no estamos en el Mundial porque nunca estuvimos…(por eso lo que te decía en mi post sobre el hecho de que yo personalmente soy fan de Italia era absolutamente cierto)
    Arrivederci

  5. giordana scrive:

    x quim : altruismo questo vi manca.
    no stà a me dire che cosa fa o non fa onore ai catalani. Popolo che stimo ovviamente, e apprezzo, anche se non condivido certe forme di vita estreme.come diceva eduardo, il nostro grande Eduardo de Filippo, le cui opere sonno arrivare fin qui, il presepe è bello…sui pastori io avrei da ridire…
    l’idea di un mondo migliore, è l’idea di una sola terra senza razziè, senza differenze e senza limite alcuno. senza divisioni di poteri e centralizzazione di ricchezze. Per cui, non ti nascondo che vivere in una regione, (CATALUÑA È UNA REGIONE) che soffre di SEPARATISMO, solo perchè è più valida, più ricca e funzionante e vuole a tutti i costi con una mentalità insana, tenere tutto ciò per se, senza dividerlo con gli altri….

    pues me duele.

  6. S. scrive:

    Architettura arlecchina?
    Certo fantasia, osare, uscire dagli schemi?
    se tutti fanno come MVRDTp viene fuori la città dei balocchi, dove il caos regna sovrano………….poveri noi, che ne sarebbe della città? Palazzi come il mirador? copiato da arquitectonica anni orsono…..
    Nessuno inventa niente ,le favelas sono tutte colorate da una vita , loro ogni volta che devono cololare un prospetto di quei palazzoni obrobriosi lo colorano, e fanno scappare qualche terrazzo a sbalzo…………anzi nn sanno nemmeno cosa sia la città………
    Che gli MRVDPT osservino bene l’architettura di quelli come Renzo Piano o Moneo attenti al contesto, tradizionali è innovativi, semplici ed eleganti, e se nn altro più esperti, il Bouborg di Renzo nn era fantasioso?
    l’intervento in caledonia nn è fantasioso?
    il sistema di facciata di mattoni inventato da renzo piano nn è fanatasioso?
    l’aereoporto “galleggiante” nn è fantasioso?
    Architetti inseguite le vostre idee sempre,
    ma devono essere quelle del sostenibile, quelle del verde, quelle del mondo migliore…….quelle dell’architettura come grande servizio all’umanità, perchè se volete fare come vi pare mettetevi a fare i pittori o gli scultori………
    AZ Tartar control

  7. patrì scrive:

    a cena!
    SI, HAI RAGIONE…FORSE NON è INTRISTITA L’AGGETTIVO ADATTO.
    PERò HO CAPITO…CAPISCO…LO SO!!!
    sto provando ad essere profondamente leggera in questo momento incerto della mia vita.
    grappino cannino librodellapulsa ching gineceoconleamiche pazzafugaalmaredinotte scrivereilquadernodell’autocoscienza. aiuta. a sorridere. e non è poco!
    TI ASPETTO A CENA! …QUANDO VUOI! e facciamo il reading delle prugne secche! uno spasso, credimi!

  8. glu scrive:

    forza …
    auè, non si dice forza Italia!

  9. glu scrive:

    Australia
    tutti i tuoi amici che partono per l’Australia che ti raccontano dalla terra di Oz?

  10. giordana scrive:

    x glu: australia
    caro glu quanto tiempo sin ti….
    ma tu hai visto quanta gente va?comunque conto di andarci a novembre.
    mi sarebbe piaciuto accompagnare il mio collega…come dice la lettera, non solo per vedere australia.ma il destino si beffa di me giusto per un paio di mesi….
    vabbè cmma fa…
    besos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *