8 anni fa diventavo

8 anni fa diventavo architetto.

8 anni fa prendevo l’unica (ma più importante in assoluto) lode, della mia carriera universitaria.

8 anni fa, nell’aula in cui proclamarono il mio 110 e lode, piangevano stracommossi almeno 40 invitati, tra cui amiche, vicini e parenti.

sembrava un funerale invece di una laurea presa col massimo dei voti! Vi giuro che piangevano tutti, in primis io.

non ho mai l’occasione di dire che voto ho preso alla laurea, fatemelo dire almeno una volta all’anno!


per quanto riguarda il resto emergenza Barcellona: http://www.repubblica.it/2007/07/sezioni/esteri/barcelona-blackout/barcelona-blackout/barcelona-blackout.html


Con Kevin, il mio professorino di inglese, abbiamo deciso di mutuo accordo, che affinchè non ci stanchino le 3 ore di lezione che ci facciamo 3 volte a settimana, dividiamo la lezione, in un’ora di grammatica, un’ora di conversazione, in genere su situazioni possibili in viaggio e un’ora traduciamo un articolo di architettura. Oggi ci è toccato il Teatro nazionale di Beijing.

  • Committente: The Grand National Theater Committee
  • Progettista capogruppo: Paul Andreu Architect associated with ADPi
  • Gruppo di progettazione: Project Manager: F.Starling
    Principal Architect: F. Tamisier
    Assistant Architects :M. Adment, H. Langlais, O. Faury, M.Flory, S.Carillon.
  • Collaboratori: Business manager: Alain Le Pajolec
  • Consulenti: Acoustics: M. Vian (CSTB)

La struttura è un complesso concepito come una città di teatri (costruita in vetro e titanio), un’isola trasparente in un lago artificiale circondata da un nuovo parco urbano. Per queste caratteristiche del design, essa è stata la fonte di molte discussioni a Beijing. Molti residenti credono che non si non adatti alle strutture circostanti la Piazza di Tiananmen, ma altri hanno giudicato il disegno una buona vetrina della Cina moderna dove Beijing si prepara ad ospitare i giochi olimpici del 2008.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

5 risposte a 8 anni fa diventavo

  1. emanuela scrive:

    eri a roma??
    Ciao giò..
    eri mica a roma sabato??
    a via del corso..
    sembravi proprio tu…impegnatissima in una telefonata davanti alla vetrina di miss sixty…
    boh…
    sembravi proprio tu…
    un abbraccio manu

  2. lucia scrive:

    girando … girando…!
    Amica mia…di tanto in tanto…mi aggiorno sui tuoi…passi, sono tanti e intensi, ma dimmi un pò…girando, girando…quand’è che fai una “capatina” nella TUA Napoli… e non è che …girando…girando…dimentichi le tue radici?????
    P.s. lo dico solo xchè, così non ci DIMENTICHI….per sempre!!!!!

    BACI…CALDISSIMI….qui si impazzisce….dal caldo, e da te????
    Lucia

  3. val scrive:

    bene bene una giordana piu’ serena:)
    sono felice di ritrovarti vitaminica!!! …bueno, io deprimida en verdad… un cerrajero ha voluto 425euritos per intervento d’urgenza; gli ho chiesto scherzosamente se cerca moglie o anche solo una apprendista cerrajera.. pa lante con nostra querida profesión:)

  4. Davide scrive:

    affinità elettive
    Ciao Giordana,ho letto gran parte delle tue lettere.Mi ha colpito particolarmente quando dici che <>.Anch’io sono un architetto e scrivere mi fa stare bene. Ma al contrario di te,sembrerà strano, ma non mi piace assolutissimamente viaggiare,e l’architettura mi piace pochino pochino.Che sfiga che ho.Ti invidio.
    A presto,
    Davide

  5. Max scrive:

    tanta roba!
    Ciao G!
    Il Gruppo Famiglia “Tanta Roba!” ti saluta e ti ricorda con affettoooo!
    Stiamo facendo vedere le foto di Barcellona e così manteniamo vivo il ricordo della splendida città in cui vivi. Grazie ancora di tutto e un grande bacio da tutto il GF!
    A presto!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *