DOPO 45 GIORNI A

DOPO 45 GIORNI A DUBAI ARRIVA IL

PRIMO RELAX…

probabilmente ancora non sono riuscita a dare una definizione al mio lavoro all’interno del DUBAI METRO PROJECT. In effetti io mi trovo sll’interno di un team di supervisori, il cuo compito e’ quello di controllare l’operato delle sub-contract. mentre si controlla minuziosamente un progetto esecutivo si apprende tantissimo, sia per il metodo usato, per le tecniche, per l’aspetto concettuale e formale. Personalmente trovo anche affascinate, lavorare in un’altra lingua esporre i problemi, fare le riunioni ( le battutine), correggere dei dettagli e prima cercare il significato di qualche parola sul dizionario. per la prima volta dopo 45 giorni ho trovato una dimensione di relax, dettata dal conseguimento di vari obiettivi.

primo in assoluto : liberarmi del mio primo team leader, ci sono riuscita senza chiederlo, infatti per virtu’ del destino ci hanno trasferiti in un altro ufficio e cambiato di gruppo.

seconda questione da risolvere l’autista: ne ho cambiati vari e nelle settimane in cui non ne avevo uno, lo stress mi corrodeva. Non so chi abbia la facolta’ di approvare le assunzioni nella compagnia emiratina ufficiale dei taxi, fatto sta che non spiccicano una parola di inglese, il che e’ sufficiente per farli restare a casa al calduccio. da due giorni lo stesso impiegato della security del Compaund dove vivo, che mi aveva trovato la stanza nella quale vivo, mi ha anche trovato un autista. Educato quasi alla maniera occidentale oserei dire, inglese parlante, distinto con un auto bella, spaziosa e pulita e ha anche gli stessi occhi di Antony Delon. Non ci credo di aver trovato un autista. ieri ci siamo accordati sul mitico prezzo settimanale di 80 euritos! Il mio stress se la cosa dovesse durare potrebbe, non dico azzerarsi, ma “bajar el liston muchisimo!”

terza situazione da risolvere, con il mio io. Dopo un duro lavoro di introspezione e una lacrimosa consulta con il partner, finalmente ho deciso la mia permanenza in terra araba quanto durera’. Ma non lo sveliamo…perche’ non si sa mai. (SUPERSTIZIONE NAPOLETANA)

il quarto punto ahime’, rimane irrisolto e riguarda la delicata questione della mia salute, circolazione, peso e cc…. Trovare il tempo per dedicarmici e’ davvero una cosa ardua.

Il quinto non e’ un obiettivo da perdere di vista, ma non e’ nemmeno primordiale, e riguarda le scritture dei miei due libri, la raccolta delle interviste e il resoconto del viaggio RTW. Con una accurata scaletta e un po di impegno dovrei riuscire a dare una base ad entrambi gli scritti.

Oggi ho scoperto che qui esistono le minipringles. Era gia da tempo che volevo scrivere un post sugli snack al lavoro. ‘e un aspetto da non trascurare.

Che snack mangiate?

uno yogurtino? a che gusto? solo caffe’ e sigarette? Un kitkat? una mela-pera-banana?

oppure sgranocchiate il mitico pacchettino di creackers? Biscotti o gallette di riso?

Qui esistono anche le minibustine di m&M, le noccioline ricoperte di cioccolato che sono state quasi quotidianamente con me, durante viaggio dell’anno scorso. ma non le compro perche fanno ingrassare. adesso ho un fidanzato…devo badare alla linea per mantenerlo!! hihihihi

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

18 risposte a DOPO 45 GIORNI A

  1. massimo serpieri, Italia, Milano scrive:

    Hola, Ciao, sto cercando un contatto
    Hola Giordana, Ciao
    ho scoperto il tuo blog per caso e ti scrivo.
    Sono un Ingegnere Italiano, di Milano. Di recente il più grosso lavoro a cui ho partecipato è stata la Costruzione della Nuova Fiera di Milano. Ho lavorato sia in uffico che in cantiere. per più di quattro anni. Project cost control, Project management, Cantiere. Tuttavia a cose fatte, qui in Italia, tutto si è fermato. Tutto è andato a picco. Siamo in recessione. Inoltre mi piace viaggiare.
    Mi potresti aiutare a trovare il canale per inviare il Curriculum Vitae per un lavoro a Dubai ?. Ho letto dal tuo blog e da altri commenti, che a Dubai i cantieri sono tanti, ci sono tante opportunità. Addirittura si fanno concorrenza per la manodopera .Qui invece la situazione è veramente un problema. Tutto è crollato nel giro 1 anno.
    Mi puoi dare un aiuto ?

  2. Caterina scrive:

    Un suggerimento
    Rosy perchè non apri un blog che tratti diffusamente di politica italiana e estera nel quale esprimere tutte le tue idee? Un blog di architettura forse non basta.
    Sciaoo

  3. bea scrive:

    Snackkk
    io mangio quello che trovo, e siccome quasi regolarmente nella borsa non trovo niente…mangio le zollette di zucchero per il caffe 😉

    ps fondamentale: ritengo che il lavoro di architetto procuri una sorta di fame chimica a chi ne e’ addicted (come si dice addicted in italiano??).. con risultati inquietanti per il fisico e la mente..sara’ che i miei colleghi a lavoro bevono acqua calda..(giuro)..ma io riesco a mangiare veramente tutto l’infinito delle cose edibili..

  4. giordana scrive:

    x bea…
    scusa Bea quel taccagno del tuo capo, il cui nome e’ ben incluso tra quelli delle stelle del panorama architettonico mondiale, non compra latte, caffe e the per i suoi dipendenti? Noi abbiamo tutto, anche se il latte viene dalla Cina..hihihihi scherzo, comunque oggi mi sono fatta fuori un pacchetto di Mcvitie’s digestive. E come mai dirai tu? non lo so, tanto dura poco, tra 2-3 gg ricomincio palestra e dieta. c’e’ stato lo stephan-break….mica potevo stare a dieta!
    ma gli altri? dove stanno?? diteci i vosteri snackkkkkk!!

  5. maristella scrive:

    Se sono a dieta, banana o yogurt ai cereali, altrimenti schifezze,specialmente kitkat o cipster, presi alla macchinetta.

  6. rosy scrive:

    allora…

    risposta per Caterina:
    purtroppo non ho il tempo altrimenti lo farei, come vorrei anche provare ad impegnarmi politicamente da qua. Qualche idea c’e… vedremo nel marasma di cose da fare.
    Risposta per Giordana:
    data la mia ossessione per la linea diciamo che l’unica cosa che mangio fuori pasto ( o meglio che cerco di mangiare ) sono banane, mele, uva, tisane e te alla frutta e al massimo un biscotto…very boring
    ma faccio di tutto per evitare il malefico earl grey con latte che le mie colleghe trangugiano tutto il giorno.
    sono pero’ maniaca dell’hummus e mi devo davvero trattenere dal non mangiarlo a tutte le ore.

  7. maristella scrive:

    Se sono a dieta, banana o yogurt ai cereali, altrimenti schifezze,specialmente kitkat o cipster, presi alla macchinetta.

  8. irish sara scrive:

    merenda
    1a merenda intorno alle11:caffe’ + qualche biscotto o barretta ai cereali
    a volte 2o spuntino intorno alle15: frutta o crackers

    alcuni miei colleghi ci vanno giu’ piu’ pesante: intorno alle 10 breakfast baguette: panozzo con uovo fritto, cipolla, salsiccia e bacon!immaginate che odorino in studio..(cmq a volte mi fa gola 😉 )

  9. alessandra scrive:

    compaund
    cos’è un compaund?
    grazie di raccontarci dubai…

    il mio unico vizio sul lavoro sono le caramelle selz!
    un bacione

  10. alessandra scrive:

    compaund
    cos’è un compaund?
    grazie di raccontarci dubai…

    il mio unico vizio sul lavoro sono le caramelle selz!
    un bacione

  11. anna scrive:

    snak
    A metà mattinata uno yogurt e 4 crackers integrali. Che triste! Se va bene uno yogurt, i crackers e un Mini Mars.

  12. Catia scrive:

    snack
    Quando ci riesco FRUTTA!!!! Un bacio da Atene.

  13. Flavio scrive:

    Snack e paesi arabi
    Giusto per generare in te un po’ d’invidia e nostalgia per la vecchia europa: snack preferito: con i colleghi d’ufficio al bar difronte a mezza mattina con caffelatte a baba napoletano approfittando dei 20-30 minuti del sacro “almuerzo” spagnolo.
    Senti un po’, ho ricevuto una offerta per venire a lavorare da quelle parti. Una amicha parte a fine mese senza pensarci troppo. Io rimango con certi dubbi leggendo tra le righe delle tue avventure e peripezie in mezzo ai metro delle megalopoli del deserto.
    Che mi suggerisci??????
    Ciao en un abbraccio
    Flavio

  14. marmy scrive:

    mete incantevoli
    Su msn sono riportate 25 foto con i luoghi più belli ed incantevoli al mondo. Per favore dimmi con esattezza in quali di questi sei stata. (cospicua scommessa in atto).Grazie. PS. mangia frutta in abbondanza, lì la terra non trasuda diossine come da noi.Bye

  15. giordana scrive:

    x marmy i 25 posti piu belli del mondo
    nella pagina di msn non ci sono i nomi, comunque dalle foto riconosco molti posti. dopo li scrivo magari, adesso finish break, si torna al lavoro!!
    kiss

  16. Valentina scrive:

    consiglio
    Salve Giordana,
    Finalmente leggo qualcosa di interessante, mi chiamo Valentina e sono una studentessa all’ ultimo anno nella facoltà di architettura”Aldo rossi”di Cesena (Bologna)…ci tenevo a dirti che per le tue varie esperienze sei una persona da ammirare, Dubai è sempre stato un sogno per me e ti inviodio tanto, in senso buono chiaramente;
    mi piacerebbe tantissimo provare esperienze lavorative all’ estero, sopratutto con i tempi che corrono in Italia…
    Sono innamorata della Spagna e della sua architettura, vorrei qualche consiglio riguardio a studi di architettura che accettano studenti per il tirocinio, magari perchè no, anche a Barcellona, una città stupenda, ricordo ancora che quando l’ ho vista per la prima volta, non volevo più andarmene… è una delle poche città che reputo completa, sia geograficamente che culturalmente.
    Comprendo che molto probabilmente sarai piena di impegni ( la vita dell’ architetto è così, io solo per mantenermi agli studi devo fare 3 lavori), posso solo che immaginare il tuo costante impegno lavorativo, se però avessi anche solo un minuto per rispondermi te ne sarei veramente grata.
    Sinceramente Valentina

  17. dario scrive:

    snack
    caffè, caffè, caffè, troppi caffè con qualche cornetto, rigorosamente crema e amarena

  18. Beppe scrive:

    Coffee break
    da buon napoletano il break è solo per un buon caffè! A metà amttinata ci vuole!
    A volte le graffe morbide e calde del bar mi tentano ma cerco di evitare…diciamo 1 a settimana!
    Ma al caffè uno che ha vissuto nel Vasto non ci rinuncia!
    Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *