MA DATEMI UN VIAGGIO..

anche quando la mia mente dovrebbe essere impegnata quasi totalmente a pensare alle strutture di acciaio delle future stazioni metropolitane di Dubai, vaga in bianche spiagge e mari turchesi.

mi avevano avvisato.

quando entri nel viaggio lungo, non ne esci più… e c’è chi ha scommesso che rifarò presto un’altro viaggio duraturo… ascolto musiche che entrano nel cuore e ti portano lontano, in orizzonti che ho visto, che mi hanno commosso, arrivo fino ai fondali polinesiani stracolmi di squali.. e sto male. crisi di astinenza da vagabondaggio. esiste? eccome.

si sta più male quando certi posti li hai visti e sai che non puoi tornare a rivederli che quando non li hai mai visti e li desideri….perchè se non ci sei stato non sai che ti perdi…

fatemi dormire negli ostelli con la moquette strappata a Kuala Lumpur e datemi un bambino cambogiano affamato in braccio, fatemi venire il mal di testa a 4000 mt di altezza in Bolivia, fatemi ballare salsa cubana a piedi scalzi, ma vi prego

DATEMI UN VIAGGIO.

DATEMELO ORA…

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

17 risposte a MA DATEMI UN VIAGGIO..

  1. Marco scrive:

    Laureata a NApoli
    ciao!
    come mai questo trasferimento a barcellona?
    anke io sono di Napoli e quindi frequento la stessa facoltà che hai frequentato tu!

  2. giordana scrive:

    x marco
    dubito che la facoltà di architettura di oggi sia la stessa di 15 anni fa…anyway, dammi un solo motivo per essere laureati in Architettura in tempi brevissimi e con il massimo dei voti e rimanere a Napoli. dammene uno…

  3. luigi scrive:

    imprenditore impianti tecnologici
    lavoro nel settore impiantistico termoidraulica solare termico-sanitario antincendio gas climatizzazione, mi piacerebbe sapere di più su come si lavora e quali possono essere i guadagni ad Abu Dhabi, in linea di masssima mi piacerebbe lavorare molto sul solare termico-sanitario e poter partecipare ad un progetto con la P maiuscola, in attesa di una sua risposta colgo l’occasione per porgere i miei saluti
    p.s. io sono nato a Napoli e a me manca molto il mare

  4. laura scrive:

    Viaggi
    Tu torni da un anno di viaggi attorno al mondo. E vivi al caldo e al sole. Pensa a chi si fa una settimana di vacanza all’anno e x il resto vive nella nebbia in val padana e non dire datemi un viaggio ora, perchè è una presa in giro detto da te.

  5. laura scrive:

    Viaggi
    Tu torni da un anno di viaggi attorno al mondo. E vivi al caldo e al sole. Pensa a chi si fa una settimana di vacanza all’anno e x il resto vive nella nebbia in val padana e non dire datemi un viaggio ora, perchè è una presa in giro detto da te.

  6. giordana scrive:

    hei Laura
    Io ho organizzato tutta la mia vita attorno ai viaggi, sempre, e adesso che non posso andare in gior, mi mancano… e poi perchè devo pensare ai chi sta nel grigiore padano? Io devo pensare ai miei sogni, ai miei desideri, al mio futuro. Gli altri che pensino per se stessi..non hanno mica bisogno dei miei pensieri.. è il caso di dire che dopo quasi 2 mesi a Dubai, oggi me ne vado in spiaggia…
    buona giornata!

  7. laura scrive:

    evidentemente
    C’è chi può e non solo x merito suo.

  8. Daniela scrive:

    ma perchè ste risposte?
    Cara Laura, premesso che Giordana nn è una ragazza che ha bisogno di avvocati difensori, ma perchè stè risposte? Vuole viaggiare? La capisco!!! Dalla vita ha (per tanti meriti suoi e un pizzichillo di culo cà semp’ ce vò’) avuto (e guadagnato) 100 e ora vuole 200? LA CAPISCO! Ma perchè dovrebbe pensare a chi sta peggio?
    E’ la classica risposta di chi rosica o di chi vuole che anche gli altri si accontentino..Capisco che c’è chi può e chi no, è giusto..ma se lei può mettersi in condizione di fare certe cose, ha anche tutto il diritto di desiderarle!

  9. irish sara scrive:

    laura..
    ma si, si sa: c’e’ chi puo’ e chi non puo’, per merito suo o meno (c’e’ anche chi potrebbe,ma non lo fa, a dire il vero)
    ..in ogni caso basta con ‘sto atteggiamento lamentoso all’italiana!eddai!

  10. giordana scrive:

    x rosy
    gia lo so che mò intervieni…hihihihi e quindi mò ti frego x tempo!!! ;-))
    come viaggio mi accontenterei anche del freddo londinese con le luci di natale, me ne dai un pò? e mettile ste foto sul tuo blog….

  11. bea scrive:

    @laura
    hey laura,
    il caffe’ non era buono stamattina?
    e su’,
    un po’ di visioni ottimistiche…

  12. bea scrive:

    @laura
    hey laura,
    il caffe’ non era buono stamattina?
    e su’,
    un po’ di visioni ottimistiche…

  13. carmen scrive:

    ma certo ma tu lo faresti?
    le cose stanno in questo modo, Giordana ha coraggio da vendere e sfido chiunque a dire il contrario, lavora, rinuncia e lavora per poi fare quello che tutti noi sognamo fare………
    Lavora a Dubai, sta lontano dai suoi amici e dalla sua famiglia ed esporre a tutti i suoi desideri dovrebbe far pensare e sognare anche noi.

    baci

  14. Giordana scrive:

    dopo 40 gg o giu di li, con lacrime quotidiane, finalmente un pò di equilibrio..
    resoconto dell’unico giorno libero a settimana, dormito fino a tardi, spiaggia e nuotata in un mare azzurro e cristallino, che non pensavo ci fosse a Dubai, pranzo alle 5 a acasa di Michela gnocchi rana ripieni, slurp… scorpacciata di video di Capoeria e possibile convincimento della mia cara amica Michy a farmi entrare nel suo corso. Lei infatti è un ainsegnate di capoeria, poi dopo la lezione ci scappa anche”lo strappo a casa”… e adesso mall battuta, (vedi post anteriori)

  15. valentina scrive:

    …le vie di internet sono infinite…
    …sabato pomeriggio di un novembre che ha deciso finalmente di rispettare il proprio Ego…minaccia di nevicare, la temperatura accarezza lo zero e mi ritrovo a girare per la rete…in realtà dovrei lavorare ma sinceramente non ci riesco…mi ritrovo a leggere convulsamente le tue pagine…una sana invidia mi riscalda le guance…belle le tue sintesi per punti…le farò anche mie…un saluto sincero

  16. rosy scrive:

    ho letto solo ora…
    no stavolta non replico. mi dispiace solo vedere che la situazione in giro è talmente brutta che la gente non perde occasione per sfogare le proprie frustrazioni su chi ha il coraggio di inseguire i suoi sogni.
    detto questo…io il bambino cambogiano non ce l’ho pero ho un divano letto a londra e le luci stupende di regents street le puoi vedere di persona. un bacio. r

  17. annamaria scrive:

    che bella foto, che bei sogni
    peccato che il rovescio della medaglia di questo blog, contenga anche “per fortuna in minima parte” le frustrazioni dei lettori
    a.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *