LIFESTYLE

LIFESTYLE

Ho iniziato un altro corso di tedesco e stavolta l´ambientino é veramente variegato: 4 iraniani, 1 brasiliano, 1 russa, 1 americana,1 africana delle isole Mauritius, 2 tunisini, 1 afganistana, 1 albanese, 1 indiana e una vietnamita.

e una italiana….io.

Ieri la nostra insegnante delle prime 3 ore non é venuta, é una tipa molto seria, e la supplente, 28enne, ci ha fatti ridere un sacco quando mimava delle situazioni e faceva dei disegni alla lavagna per spiegarci dei vocaboli nuovi. Per farci usare il passato ha cominciato a chiederci quando siamo stati in vacanza, dove, e che cosa abbiamo visitato. Al mio turno ho parlato del mio “Weltreise”= giro del mondo e da quel momento la classe mi ha scelto come leader! Poi quando facciamo le simulazioni di telefonate con enti pubblici o uffici, mi invento delle storie che li faccio morire dal ridere. Inoltre, questo corso pagato dallo stato nella migliore scuola della cittá, rappresenta il corso base per ” l´integrazione sociale” alla quale ho diritto, e in effetti dal timbro delle lezioni, i temi che sviluppiamo si nota chiaramente che ci vogliono ” INTEGRARE”!!!!!

Per il resto a parte problemini di salute e stress prematrimoniale, gli ultimi echi del trasloco da Barcellona ad Amburgo, le pressioni per un ennesimo concorso di architettura in Spagna, acquisti vari, diciamo che a parte tutto questo, va tutto bene.cuore

Ma come si fa a mettere da parte tutto ció?hihihi

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a LIFESTYLE

  1. frank scrive:

    ipotesi di lavoro
    Ho arredato alcune suite di una nave ad Amburgo, che conosco abbastanza e che mi ha favorevolmente colpito. Ho notato l’assenza di showroom con mobili ed oggetti di design italiani. Mi piacerebbe aprire in collaborazione un centro di esposizione “italiano” con studio di progettazione annesso…
    Puoi aiutarli a realizzare questo mio progetto?

  2. frank scrive:

    ipotesi di lavoro
    (aiutarli è sbagliato)
    Puoi aiutarmi a realizzare questo mio progetto?
    è la frase giusta.
    Scusami.
    Come si sta ad Amburgo in questo periodo?

    Saluti

  3. Giordana scrive:

    x Frank
    Caro collega, In realtá io non mi sono ancora lanciata nel mercato del lavoro ad Amburgo, per la carenza linguistica al quale sto cercando di porre rimedio. Stesso motivo per cui non mi sento di accettare compromessi lavorativi ne di promettere eventuali aiuti. Mandami per email giordanaquerceto@libero.it uno schema di progetto con temi di sviluppo, scadenze, struttura generale, studio economico e ne possiamo parlare. saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *