Preparativi

Pur volendo sfuggire in tutti i modi alla macchina del consumismo che ricalca i matrimoni e in particolar modo quelli del sud Italia, non si riesce ad evitare un certo andamento.

E per di piú mi trovo in mezzo a due realtá completamente diverse, quella napoletzana e quella tedesca. Mi spiego. Esistono cose, spese, rituali che se non si facessero come detta il galateo o come vuole la tradizione mia madre si sentirebbe male. Ce ne sono alcune che se le sapesse mia suocera, sverrebbe all´istante.

Per cui a parte organizzare questo matrimonio a distanza, alla veneranda etá di 36 anni, specifico per far intendere la esigua quantitá di energie presenti, devo anche mediare tra due culture. A quale mi sento piú vicina?Senza dubbio alla catalana. La cultura catalana oserei dire, si trova quasi a metá strada fra quella napoletana e quella amburghese.

Secondo l´ultima lista di invitati, che cambia praticamente tutti i giorni, arriveranno ben 55 persone con l´aereo, provenienti da 4 continenti e una trentina di persone in treno o auto, viene da vari angoli del Bel paese.

Inutile dire che la cosa mi inorgoglisce. é bello vedere che tutto ció che ho seminato in questi 10 anni un pó itineranti se vogliamo, porti i suoi frutti. Sará bello vedere gli amici di infanzia, quelli dell´auniversitá, quelli di Barcellona, ex colleghi di lavoro, amici conosciuti in viaggio, tutti in un fantastico mix esotico. L´unica nota un pó stonata é al nostro matrimonio ci saranno solo 6 bambini. Di cui 3 appartengono ai fratelli dello sposo e 3 a due coppie di amici coraggiosi. Mi sarebbe piaciuto averne tra i piedi un pó di piú, anche per buon augurio no?

per quanto riguarda i documenti sono quasi tutti pronti. L´altro giorno sono andata alla curia di Amburgo, che a sua volta mi ha rimandato al vicariato generale, a pochi metri di distanza. Ma anche lí mi hanno rispedito da dove venivo, in quanto erano le 13 di venerdi mattina e loro finiscono di lavorare alle 12.30. Son tornata al primo ufficio della Curia e il segretario per incoraggiamri mi ha preso la mano tra le sue ” stia tranquilla, dorma senza preoccupazioni, saranno senza dubbio timbrati la settimana prossima. Io le faccio le mie piú care congratulazioni….” e nel frattempo stringeva la mia mano a piú non posso. Risultato: mi ha fatto cosi male che la fede, stritolata anch´essa mi ha fatto uscire i capillari sul mignolo. Volevo ucciderlo e invece me ne sono andata sorridendo. Fingendo di aver capito tutto. In realtá avevo capito l´80 %, quindi quanto basta.

Abbiamo deciso con i tre sacerdoti che celebreranno la messa, che la funzione sará quasi interamente bilingue, letture, omelia e canti. Il canto tedesco sará quello alla fine della celebrazione e mi ritorna in mente il motivetto molto spesso, in questi giorni.

Mentre invece le preghiere saranno anche in inglese e spagnolo. Anche i preparativi inerenti alla linea della sposa, possono dirsi discreti. Stamane ho visto sulla bilancia un numero accanto al 6, che non vedevo da quasi 4 anni. ;-)))

Una delle cose che non riesco a capire é come mai il promesso sposo, non ha attacchi di irrequietezza, dorme le sue 8 ore come un bambino, ha un ottimo appetito. Io invece dormo poco, mangio poco e mi stresso tanto. Forse mi sto immedesimando troppo nel ruolo della sposa, dovrei rilassarmi un pó di piú. Domani inizio nuovamente il corso di tedesco, con la mia insegnate Simpaticona.Solo 8 mattinate per un totale di 32 ore, nelle quali é incluso un test sulla costituzione tedesca. E quando si fará il test? Ma naturalemnte il giorno in cui devo partire per Napoli. il venerdi 28. Esamino del cavolo la mattina e volo al pomeriggio.

adesso me ne vado a dormire anche io, ma prima faró le mie preghiere per il mio amico Eyjafjallajökull.

statevi bene.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Preparativi

  1. Beppe scrive:

    preparativi
    Ho appena sentito la mamma…..indaffarata, incasinata, emozionata, preoccupata…come tutte le mamme delle spose… Ho pensato una cosa: poichè nella sala di mia sorella c’è una foto (scattata da me all’epoca con una Olympus OM1N) in cui si intravede una piccola Giordana (undicenne credo) che lancia riso, ho pensato di venire fuori alla Chiesa a lanciarlo a te…magari immortalano anche me (con la EOS 550D) e finisco su una parte tedesca …un bacione!

  2. Giordans scrive:

    x Beppe
    Csro Beppe, sró felice di vederti in chiesa. Sono previste almeno 100 persone in piu rispetto agli invitati che ci accompagneranno anche al ricevimento. Staremo stretti, ma la vostra presenza contribuirá ad elevare la nostra gioia.
    Grazie.

  3. anna scrive:

    Resisti, manca poco!
    Complimenti! con tutto ciò che hai da fare riesci anche a trovare il tempo di aggiornare i tuoi blog-lettori!!! Sei proprio stoica 🙂
    Coraggio è l’ultimo sforzo, ormai sei in zona cesarini, tieni duro!

  4. marzipan scrive:

    abituati
    Cara Giordana, abituati a queste singolari coincidenze che accavallano impegni e incombenze apparentemente inconciliabili nello stesso momento. Ho notato che ci sono vite sovraffollate in cui questo è la regola. E se progetti l’arrivo di bebè le probabilità si alzano vertiginosamente, perchè i bambini sono una centrifuga di eventi. Ma non importa, se tutto questo avviene con gioia e amore, com’è il tuo caso. Sarebbe bello vedere le tue nozze il 31. Non potendo, ti penserò.

  5. elena scrive:

    stai tranquilla sennò mi agito pure ioooo!!!!
    Stai buona, stai buona! Non ti agitare e dormi, dormi! Ma non mi dire che mi devo ripassare le lingue per capire la cerimonia e per parlare con gli altri invitati… santo cielo! Non sono pronta!!!!

  6. Luigi scrive:

    ce la puoi fare!
    🙂

  7. vivian scrive:

    TVB
    …ke dirti??? …galeotto fu questo blog ed il tuo B&B a BCN !!!
    Non vedo l’ora che arrivi la data fatidica 🙂
    …TVB …un abbraccione…V

  8. paolo scrive:

    matri-monio
    Cara Giordana, non poteva essere altrimenti visto che il Matrimonio, dal latino “Matrimonium”, ovvero dovere, compito della madre, è incentrato soprattutto sulla figura femminile e sulla sua futura maternità; infatti tutti gli occhi sono per la SPOSA, per il suo abito pomposo e la sua acconciatura fiabesca. Ricordo che durante la cerimonia del mio m., avrei potuto tranquillamente essere scambiato per un chierichetto, un cameriere o un musicista del complessino di musica classica, che erano vestiti come me! Comunque il 31 sarà soprattutto una festa, una bella festa; la festa di due persone che si vogliono bene … ! Basta e avanza. Un abbraccio

  9. maristella scrive:

    Ma che invidia, il 6 sulla bilancia! Io non riesco a schiodarmi dal 7!!!
    Per il resto, stai tranquilla. Al mio matrimonio una delle persone che dovevano leggere in chiesa, non si presentò per un attacco di dissenteria, il coro attaccava a cantare quando gli pareva e il libretto della messa che non avevo potuto controllare era pieno di errori ma …. alla fine è stato bello lo stesso!

  10. carminiello scrive:

    Giò ti faccio i migliori auguri e ti abbraccio forte. Sei mitica.
    Per quanto riguarda l’agitazione, sebbene sempre del TUO matrimonio si parli :), sono certo che i tuoi nervi sono più che collaudati 😉
    Un bacio grande mmhhuaaaaa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *