São Paulo, estado de

São Paulo, estado de SP, dia 24 de Julho 2005

Carissimi amici!
Vi scrivo dalla casa di Sergia, una amica di Piero
(Venezia) che mi sta ospitando in questi giorni!
 
Premetto che non ci sto tanto con la testa...sto
assorbendo piú informazioni possibili...poi spero di
elaborarle e raccontarvi tutto con maggiore attenzione
per i particolari...
 
SONO ARRIVATO! sorrisone ok
 
Il viaggio é andato bene, un pó lungo ma pensavo di
soffrire di piú...alla fine sono riuscito ad
imbarcarmi con il volo che avevo comprato: menomale!
 
Vorrei solo soffermarmi sugli odori che mi hanno
iniziato alla terza cittá del mondo..peró vi deluderó
perché non so spiegarvi l´origine di certi
aromi...cioé non li ho mai sentiti prima!
E´un misto di alcool, benzina, sudore tropicale, humus
di bosco, frittura, caramelle di gelatina, terra
bagnata...mi sono spiegato?
 
S. Paulo é una metropoli veramente
interessante, ne ho visitato solo una piccola parte ma
giá mi sono innamorato della gente...dei molteplici
stili di vita che si notano...la cosa incredibile é
vedere tante fisionomie (brasiliani bianchi, neri o
scuri, tedeschi, italiani, giapponesi, cinesi, arabi,
africani) che parlano la stessa lingua!
Non é come in italia dove lo sgami subito uno
straniero!
 
Ci sono mille opportunitá culturali, lavorative...ma
soprattutto la vita notturna ti lascia l´imbarazzo
della scelta!E tutto costa veramente poco, un terzo
rispetto all´italia!
Oggi ho mangiato il primo churrasco in terra
brasiliana, una favola, la carne é Carne con la C
maiuscola...fibrosa, muscolosa, con un sughetto che
esce quando la mastichi, morbida, salata di suo...
 
Ieri mi sono fatto un giro per il centro cittá da
solo, magnifico!Ho visto fare dei riti magici con un cobra 
e una mano finta che si muoveva, predicatori di strada a 
parlare del consumismo nella societá contemporanea, 
gente svenuta per terra, i bambini <> a chiedere
soldi, un casino per le strade!
C´´e molto verde, molte piante...pensate: la felce
cresce come un´erbaccia tra i cespugli!
La cittá non ha confini...si estende per oltre 75
km...é in continua espansione, grattacieli si
alternano a favelas, ogni tanto ci sono i quartieri
per ricchi...
Penso che a S. Paulo trovi tracce di tutte le
principali culture del mondo!
 
Purtroppo domani sará l´ultimo giorno qui, ci sono un
sacco di cose ancora da vedere..soprattutto di
architettura vorrei visitare qsa...vedremo!
 
Intanto i primi 2 giorni sono stati molto densi, credo
che non mi sto rendendo conto di dove mi
trovi...meglio cosí...mi faccio sballottare un pó da
questa cittá ;-D
 
Con la lingua va benino, a volte non capisco
niente...uso l´immaginazione! Peró ricevo parecchi
complimenti, mi dicono che é una sorpresa..sará vero?
 
L´architettura brasiliana mi sembra molto interessante! Sono 
riuscito a vedere il MASP, museu de arte de São Paulo, 
realizzato da Paulo Mende da Rocha nel 1992, la copertura 
di una stazione della metro in praça do Patriarca, domani 
spero di visitare le opere di Lina Bo Bardi! 

Oggi ho sentito la voce dell´architetto che mi ha dato
l´opportunitá di venire qui, erano 4 mesi che ci
sentivamo solo via mail...vuol dire che esiste, é giá
qualcosa! E´stato emozionante!
 
Ora vi saluto, vi mando un abbraccio affettuoso! 
Non mi sembra di essere cosí lontano...la luna é la
stessa. Il che mi conforta!
Spero di scrivere con maggiore calma da Belo Horizonte!
 
ADEUS,
Matteo 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a São Paulo, estado de

  1. martin scrive:

    ola
    ciao matteo,
    sei ancora vivo?? dobbiamo gia preoccuparci o no?? qui tutto bene. venerdi vou aos meus pais, e dopo vamos pra roma pra encontrar os amigos da portugal gabriele e monika. che ne dici??
    hope to here some extraordinarily good knews from brazil. staci bene. und gute nacht
    abracos martin

  2. Valentina 1328 scrive:

    Vale persa nei suoi pensieri.
    Ciao Teo!
    Oggi Fabio ha ufficialmente lasciato la casa per il grande Oriente!
    L’abbiamo accompagnato io e James (il ragazzo inglese che occupa il suo posto)alla stazione centrale di Venezia dove Fabio con le sue 3valigie e’partito.Il volo e’previsto per il 3 ma intanto ha lasciato Venice..E quindi piano piano i nostri eroi fanno capolino per scoprire il mondo nuovo..chissa’che anchío fra un po’non spicchi il volo verso lóceano…!
    Baci Vale persa nei suoi pensieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *