Malattia blog

Evening everyone…

Ho passato l’intera giornata di ieri a letto con febbre a 38, trascinandomi per casa mazziato e miagolante. Un’influenza nefasta e perniciosa con mal di testa e dolori per tutto il corpo.

Ho cominciato a sentirmi male venerdi’ pomeriggio allo studio; la mattina mi sono alzato presto per andare a nuotare ma la gola mi faceva male, per cui mi sono rificcato a lettosorriso (non che la cosa mi sia dispiaciuta)

Quindi venerdi’ sera niente party o intrattenimenti mondani… Norbert e’ dovuto tornare a Birmingham in ogni caso.

Sono fiero del fatto che sono riuscito a curarmi senza paracetamolo, aspirina o altre robe chimiche da trattamento sintomatico: tintura madre di echinacea, estratto di propoli, capsule di aglio e bagni caldi di sali di epsom ogni sera.

Oggi sto molto meglio, niente febbre e quel bel senso di riacquistata salute che ti fa apprezzare meglio le cose buone della vita. Una tossetta irritante mi sta perseguitando, speriamo di non trascinarmela.

L’essenziale e’ non farsi prendere dal panico nel momento in cui stai piu’ male; il corpo ha la facolta’ di autoguarirsi in modo molto efficiente, basta metterlo in condizione di farlo.

Stamattina sono andato a letto alle 4am, visto che avevo dormicchiato on and off tutto il giorno, in quello stato un po’ delirante da febbre. Letto un lungo articolo sulle line aeree low-cost in europa e scattato questa foto in notturna dalla finestra del soggiorno

Dio la pena infinita della connessione casalinga a 56k… ho dovuto ritentare a caricare l’immagine tre volte prima di riuscirci. Se mi danno l’aumento l’anno prossimo mi faccio la banda ancha, como la llaman los espanoles.

Mi mancano molto tutti (quasi tutti, via) i personaggi che ho conoscuito quest’estate a Valencia quando ho lavorato per la Bienal. Bisogna che mandi un po’ di Christmas cards in giro, che senno ‘ la gente si dimentica di te perche’ pensa che tu ti sia dimenticato di loro…pensieroso

Vado a gargarizzarmi un po’ di propoli e vi saluto… non so se domattina vado a lavorare o no, dipende da come mi sento.

Con sempiterno amore,

fiore

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.