Noel

Ciao lovely boys and girls,

Solo un breve saluto e un monte di

auguri

stellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastellastella

dalla rabbrividente costa ovest (Viareggio).

Sono ospite dal papi da qualche giorno e qualche chilo in più, cercando di sfruttare al massimo il relax vacanziero e spendere il meno possibile (natale al verde).

Non mi pongo troppi problemi sul cosa fare/dove andare/chi vedere; la mia condizione di straniero in patria ancora regge e mi rende possibile godermi tutto come se fossi un turista.

Il programma di oggi prevede penso una passeggiata al mercato e un salto in passeggiata per sghignazzare alle mise degli italioti in pieno struscio/sfoggio natalizio (pelo, parrucchiere, occhiali versace, camicia bianca, incarnato color cuoio… giusto una spolverizzatina di political incorrectness&ignoranza congenita per buona misura… aah delizia del kitsch national-pop, la dolce indolore lobotomia della provincia al profumo di panettonesorriso).

Incredibile la quantità di cioccolato che riesco a fagocitare… sono sorpreso di me stesso. Se si tratta di sublimazione di desiderio sessuale ho l’appetito di tre Casanova e cinque Moana Pozzi.

Ho rivisto amici e/o parenti che non rivedevo da anni; curioso come ti rendi conto del tempo che è passato solo nel momento in cui li rivedi.

Ciao a tutti, wrap up warm+stay cool.occhiolino

Un beso

xxx

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Noel

  1. luca scrive:

    auguriiiiii
    ciao fede!!!!!tantissimi AUGURI anche a te!!!!
    ehehe non lamentarti dello struscio di viareggio………passa a Lodi e caro mio ce ne è da scrivere per un’enciclopedia intera!!!
    ^___^
    cmq goditi un po’ il mare e divertiti!!un grosso abbraccio
    luca

  2. francesca scrive:

    ciao
    ciao, mi chiamo francesca e sono una laureanda presso la facoltà di architettura di firenze. da qualche tempo sto pensando di trascorrere un periodo in inghilterra dopo la laurea… più volte ho tentato di imparare l’inglese ma con pessimi risultati, quindi credo che sia venuto il momento di giocare l’ultima carta… londra! quello che mi spaventa non è l’esperienza di vita all’estero (ho gia trascorso 1 anno in portogallo), piuttosto il costo della vita in inghilterra per le povere tasche di una neolaureata italiana. molti amici mi hanno detto che in realtà a londra è facile trovare lavoro, ma questo vale anche per chi non riesce nemmeno a domandare l’ora???? a questa perplessità si aggiunge poi la voglia di dedicarsi a quello per cui ci si è faticosamente preparati durante gli studi… allora mi chiedo, è possibile trovare posto in uno studio di architettura in inghilterra ed essere pagati tanto quanto basta per sopravvivere senza parlare l’inglese?????????????????? credo che in questi sei anni ti sia fatto una bella esperienza, pertanto aspetto fiducosa le tue “dritte”.
    ciao e grazie, francesca

  3. Toto scrive:

    Certificato di laurea?
    Ciao Federico,non credo ti ricorderai più di me…,ci scrivemmo quando il blog non era ancora attivo;ad ogni modo….mi chiedevo…dal momento che a marzo mi trasferirò lì a Londra,c’è bisogno di qualche attestazione del fatto che sono un architetto?Serve qualche certificazione dell’ Ordine degli Architetti?
    A proposito….te poi che hai fatto riguardo all’ esame di stato italiano?L’hai sostenuto?E poi perchè? E’ importante per chi è lì a Londra?
    Saluti e grazie in anticipo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *