Salve… Settimana intensa e

troppo soleSalve…

Settimana intensa e strana, piena di cose dalla doppia interpretazione: fallimenti che sento come successi, successi che in realta’ sono cose ordinarie che non portano ad un avanzamento della situazione, ma ripristinano una condizione positiva preesistente.

I soliti milioni di malanni da cui non riesco a rifuggire… non esiste posto piu’ malsano di una citta’ sovraffollata; il contatto (anche intimo) e’ inevitabile, e le infezioni prosperano nella congestione. I contagi si diffondono rapidi come il fulmine e inevitabili come la sfiga, ed e’ impossibile sottrarsi, a meno di non fare come Michael jackson e vivere in una costosissima bolla sterile.

la cosa ovviamente non mi interessa, perche’ la bolla e’ per definizione impermeabile in entrambi i sensi e impedisce a chi e’ dentro di entrare in contatto con chi e’ fuori, oltre che viceversa. L’unica tattica di sopravvivenza e’ stare sani, evitare i focolai piu’ evidenti e avere cura di se stessi in generale.

Un altro weekend e’ in arrivo, e vorrei che fosse gia’ cominciato: oggi e’ una giornata bellissima, mi si prospetta serata piacevole e domani probabilmente picnic nel parco e forse una mostra… ne ho persa qualcuna recentemente. Comunque tutto all’insegna del riposo.

xmusica

p.s.: cirrus, cumulus e stratucumulus sono presenti in abbondanza ovunque nel regno unito.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Salve… Settimana intensa e

  1. Valentina scrive:

    architetti!!!!
    Ciao Federico, ti ho trovato x caso navigando qua e là… sono appena tornata da Londra e sull’onda dell’entusiasmo x qsta città che adoro sto cercando qualche studio che voglia una giovane fanciulla x lo stage… non è che Will mi vuole????
    Vale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *