Mi sento come dopo

Mi sento come dopo la tempesta. Bronchite in via di guarigione, temuto esame di pratica passato, anche se quel fallito dell’esaminatore me l’ha fatta cadere dall’alto come se fosse un regalo. Sono patentato, e non mi sento per niente diverso. Mi balocco col pensiero di comprarmi un carcassone usato, ma non so…

Adesso non rimane che buttarsi a corpo morto su quelle sabbie mobili che sono la legislazione urbanistica italiana. L’esame, almeno per me, sara’ a Firenze: per un fattore economico (mi scontano un po’ di tasse, visto che sono recidivo) e di comodita’, dato che sembra proprio che questa sia l’unica citta’ che al momento mi offra una base di qualche tipo. Sara’ una sensazione dolceamara riabituarsi alle consuetudini fiorentine: pochi cambiamenti, i giri tutti dissolti causa prole o noia, gli “alternativi” si sono finalmente incistiti in inquadrati (lo sono sempre stati, si atteggiavano, le anime inquiete…) ed essendo citta’ estremamente cara, tutti pensano giustamente al quattrino. Vedro’ cosa si presenta. Filosofia che ormai e’ diventata il mio manifesto permanente. Muoversi? mah… ogni tanto provo questa attrazione per lo stanziale. Per un pochino, almeno.

Ma io dico e io nego, le contraddizioni sono l’aria che respiro (misto ad aerosol di fluibron e antinfiammatori steroidei). Uso il fatto che ne parlo o ne scrivo come un momento di verifica e/o di esorcismo liberatorio. C’e’ un breve lasso di tempo in cui queste cose rimangono sospese nella memoria a corto raggio, e danno tempo ad altre domande, piu’ impreviste e forse importanti, di formarsi, di presentarsi. Allora uno se le chiede, e non si risponde, o forse dice “mah…”.

Il weekend e’ stato un blissful weekend. Piombino come base, poi esplorazioni. Suvereto, la buca delle fate… Campiglia paese fantasma medievale. All’ora dell’aperitivo ad uno dei due bar della piazza , si conoscevano tutti. Era come entrare nel salotto di qualcuno. Eta’ media: ottanta. Anche il cane della piazza sopavviveva a se’ stesso.

Il bosco fino all’orizzonte giu’ giu fino alla scogliera, il profilo dell’elba si stinge nella foschia, passa una barca.

Per stasera letto. Notte -x- lunacuore

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Mi sento come dopo

  1. francesco scrive:

    info
    ciao sono un tesista in ingegneria edile e a marzo mi laureo , volevo chiederti se puoi darmi qualche dritta sull’argomento della mia tesi di laurea …sto studiando la topografia virtuale per il controllo della realizzazione di strutture con forme complesse!!
    Hai mai sentito parlare di questa tecnologia?
    in USA si chiama Surveying 3d!
    grazie per le info che potrai darmi e ti chiedo se puoi anche dirmi se c’è possibilità di lavoro in inghilterra ..mi piacerebbe poter usare la mia conoscenza di questa materia per la realizzazione di edifici complessi poichè l’italia è arretrata nella tecnologia architettonica rispetto ad altri paesi vedi Inghilterra..ciao

  2. Antonio scrive:

    Ciao Fedrico sono Antonio, il tuo vicino di blog. Cercando un master in Uk, tu magari mi puoi aiutare. Mi rispondi nella mia e-mail così ne parliamo?

  3. anna scrive:

    ciao fede!
    ..all’ AA ci stanno massacrando, la gente comincia ad avere i primi tic nervosi dipinti in volto, ed a me è nato un herpes grosso quanto un penny sul labbro inferiore dx… Bella Londra eh?! ..comincio ad invidiarti con i tuoi weekend nel piombinese…
    baci, e in bocca al lupo per l’esame!
    ciao ciao, anna

  4. federico scrive:

    ma bravo
    finalmente hai preso la patente!!!!evvai…
    che dire sto bene anche se la notte faccio fatica a dormire…causa delle notti che perdo per disegnare!Mi manca la mia annina soprattutto! come sta Cisco? salutamelo

    Mai stato a suvereto…cosa sono le buche delle fate o fave (te mi diresti, quella che sono io).
    fatti sentire

  5. Paola scrive:

    help
    ciao Fede,
    potresti darmi l’indirizzo del sito che mi consigliasti quando credevo di dover venir e a Londra x il leonardo?
    ho un amico che dovrebbe lavorare a londra fra 2 settimane e deve troavre casa.
    lavorarà a Piccadilly.
    grazie
    baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *