Solo un breve appunto,

Solo un breve appunto, qualcosa che devo ricordarmi di non dimenticare mai:

non esiste progetto senza narratività. Il saper raccontare un progetto è di importanza primaria. Senza storie, favole, racconti non ci sono progetti. Gli umani, quindi anche gli italiani, non si accontentano mai di vedere un opera in essere senza sapere come ci è arrivata, da dove è arrivata, da quali intenzioni è stata originata.

E ci vuole una certa buona fede in questo. Nel senso, prima di poterla raccontare agli altri bisogna averla raccontata a sè stessi, aver vissuto da protagonista una vicenda che ha portato alla generazione della soluzione progettuale.

Agogno un grado zero, una tabula rasa… Il Tenerè dell’architettura!

cuore

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Solo un breve appunto,

  1. Paola scrive:

    stage architettura londra
    Cio Federico, sono Paola. Ho fatto qualche stage in studi di architettura a Torino, ma vorrei spostarmi un po’fuori per capire cosa succede oltreconfine. Ho letto il tuo spazio, se a tempo perso trovi 5 min. per darmi qualche consiglio sul dafarsi, se hai dei contatti a Londra di qualche studio di design/architettura ti sarei molto grata.
    Buon proseguimento, Paola
    Ti lascio il mio n.di tel:340-2600902

  2. mi. scrive:

    bo
    baci caro, è calda bologna eh??si si

  3. Miky scrive:

    indicazioni
    ciao federico il tuo blog è molto carino e utile per gli utenti, non sono un architetto ma ho intenzione di trasferimi velocemente a londra, mi occupo di produzione e qualità abbigliamento, vorrei fare un salto a londra a fine luglio, hai la possibilità di affittare una stanza ???? Se hai indicazioni simpatiche fammi sapere
    GRAZIE!!!! Michela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *