Nuntio vobis gaudium magnum…

Una così altisonante introduzione prevede indubbiamente grandi notizie… Ebbene si, lo sono, finalmente siamo riusciti ad ottenere le targhe! Bè? direte voi? Lo direi anche io se non fossi passata per l’epopea delle grafiche. Ebbene, sembra che ottenere delle targhe, dei biglietti da visita, qualunque cosa insomma che deve essere stampata, qui nella Fossa Clodia sia un’operazione ad alto tasso di rischio perchè i tempi d’attesa, pur coi soldi in mano e tutta la disponibilità del caso, sono eterni. Eh si! Voi non ci crederete ma per ottenere una targa in ferro 30×35 traforata col logo, abbiamo atteso oltre due mesi e non abbiamo ottenuto nemmeno lo straccio di un preventivo! Sissignori! E non si chiedeva la luna nel pozzo, le stelle, i gioielli della corona ma una targa normale… Mah. Comunque, è intervenuta la divina provvidenza nella persona di Simone, compagno di mia cugina che lo fa per lavoro e per passione e ci ha realizzato una bellissima targa che poi vi posterò qui sotto per mostrarvi di cosa possiamo ben fregiarci ;).

La seconda annosa questione poi riguardava lo studio. Trattasi di immobile triste degli anni 60, posizionato si in pieno centro a Sottomarina di Chioggia, ma comunque triste. Lo studio è ampio, sono 92 mq restaurati dal mio babbo anni fa, quando ci aveva fatto il suo studio da Geometra. Ora il mio papà non c’è più e lo studio era chiuso da un pò, con una bella imbiancata ed eliminando la mobilia rovinata e superata e dovrebbe venire un bello studietto architettonico, anche perchè sono in asta su ebay per due poltrone LC1 e ho già vinto il tavolino di Eileen Gray da mettere in sala d’attesa. Le tavole di Fabio fatte a mano ai tempi dell’università sono dal corniciaio insieme alle lauree e sto scegliendo foto architettoniche fatte da noi da ingrandire e posizionare ai muri. Insomma dentro lo vogliamo far carino, fuori abbiamo fatto installare due pannelli con logo sui poggioli e abbiamo fatto realizzare una porta che è una cannonata! Mi ci esalto un sacco ! Troppo bella. Il tutto, che in due mesi qui a Chioggia non aveva ottenuto un preventivo, è stato realizzato da un’azienda della provincia di Rovigo in due settimane e a prezzi non onesti, di più…

L’attacco della targa metallica, sempre eseguita dai baldi giovini che ci hanno fatto e installato le insegne poi, ha generato la mia prima lite con l’amministratore di condominio che mi ha obbligato ad attaccarla in basso. Perchè? Perchè si. Questa è stata la risposta. Vabbè, pazientiamo e sopportiamo. Intanto abbiamo quasi realizzato il permesso di costruire per il nostro fantastico primo cliente, che vuole la casa nuova, e domani sera un’altro preventivo. Speriamo sia di buon auspicio. 😉 Vi posto le foto e attendo i vostri commenti ed eventuali suggerimenti. Hasta luego chicos!

questa è la porta d'ingresso, non male vero?

questa è la porta d'ingresso, non male vero?Come vedete il fabbricato è triste ma lo studio vogliamo renderlo accogliente

Posizionamento della targa, sotto poi ci andranno i nomi ma quelli vengono fatti in un secondo tempo, sai tu che poi non si aggiungano (o tolgano?) soci, targhette semoventi!

Eccola qui, che ne dite???

Eccola qui, che ne dite???

 

Come vedete il fabbricato è triste ma lo studio vogliamo renderlo accogliente

Come vedete il fabbricato è triste ma lo studio vogliamo renderlo accogliente

 
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Nuntio vobis gaudium magnum…

  1. Pingback: Nuntio vobis gaudium magnum… | i blog di professione Architetto

  2. gg scrive:

    Ma che bello ‘sto nuovo blog. Che entusiasmo. Mi fa venir voglia di riaprire uno studio di architettura… Meglio di no che c’e n’è già molti. Mo’ però voglio sapere com’è andata a finire l’asta per le poltrone.

    • lauraemme scrive:

      il problema è che non è che parti con uno studio e via! Gente a go go. Noi due mesi che ci stiamo lavorando e già abbiamo tre lavori, per cui le cose direi che vanno bene, l’idea era descrivere quello che va bene ma anche le difficoltà, certo non abbiamo deciso di creare un blog per piangerci addosso ma per far vedere che anche se difficoltà nel piccolo e nel grande ce ne sono molte, noi non demordiamo e continuiamo con le nostre idee.

  3. lauraemme scrive:

    A proposito. le poltrone sono quasi vinte anche se sto tenendo una lotta serrata con f******4 per strappargliele all’ultimo. 🙂

  4. Pingback: studio 199 | ricerca.professionearchitetto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *